Partita

Inter stanca e deconcentrata, passa la Samp

Tutto pronto per il match di stasera, con l’Inter che torna in campo dopo 16 giorni, avversario la Sampdoria. Brozovic e Joao Mario scalpitano per una maglia da titolare, ma Pioli potrebbe optare per la continuità. Segui gli aggiornamenti da San Siro direttamente su questa pagina (aggiorna tasto F5).

Inter che chiude il primo tempo in vantaggio per 1-0 grazie a un gol di D’ambrosio al 35′, la sua conclusione al volo viene deviata da un difensore che spiazza Viviano. Primi otto minuti di studio, poi doppia grossa occasione per Banega e Candreva che sembra svegliare le due squadre, ma non c’è la solita aggressività, gli unici duelli individuali degni di nota sono tra Miranda e Medel contro Quagliarella e Schick. Manca la precisione nell’ultimo passaggio, poi fase centrale spezzettata fino al gol. Al 45′ palo pieno di Fernandes e tap-in fallito da Schick. Pioli che alla fine ha optato per la coppia Brozovic-Gagliardini a centrocampo lasciando in panchina Kondogbia, ma non si è visto il solito amalgama con Brozovic che fa poco reparto con Gagliardini, il quale esce all’intervallo malconcio lasciando il posto proprio a Kondogbia.

Nella ripresa la Sampdoria ribalta il match con i gol di Schick e Quagliarella su rigore. Inter distratta e deconcentrata perde in casa 2-1. Un disastro la coppia di centrocampo, senza il fosforo e l’intelligenza di Gagliardini, salta il perno in mediana, Brozovic e Kondo si alzano sulle due mezz’ale lasciando sempre libero il trequartista – prima Fernandes, poi subentra l’ex Alvarez – è D’ambrosio che che stringe verso il centro cercando di colmare il buco, con Medel e Miranda bloccati da Quagliarella e Schick. Grave disattenzione sul pareggio, la Samp batte un corner a due, ma va il solo Brozovic al contrasto, colpo di testa di Silvestre e Schick che corregge in rete tenuto in gioco sullo sfondo da Brozovic, Handanovic da rivedere. Inter che non mantiene la testa fredda, gioca in maniera precipitosa, corner battuti in fretta e male, la butta sull’agonismo invece di far valere la tecnica maggiore, Icardi fallisce un gol non da lui e addirittura a cinque minuti dalla fine Brozovic smanaccia in area sulla punizione di Alvarez, rigore che Quagliarella trasforma sotto la traversa chiudendo i giochi.

IL TABELLINO
INTER-SAMPDORIA 1-2
MARCATORI: 35′ D’Ambrosio (I), 50′ Schick (S), 85′ Quagliarella (S, rig.)

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 17 Medel, 25 Miranda, 15 Ansaldi; 5 Gagliardini (46′ 7 Kondogbia), 7 Brozovic; 87 Candreva, 19 Banega (66′ 23 Eder), 44 Perisic (78′ 6 Joao Mario); 9 Icardi. In panchina: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 8 Palacio, 11 Biabiany, 20 Sainsbury, 21 Santon, 24 Murillo, 55 Nagatomo, 96 Barbosa.
Allenatore: Stefano Pioli

SAMPDORIA: 2 Viviano; 22 Sala (16′ 34 Bereszynski), 26 Silvestre, 37 Skriniar, 5 Dodò (70′ 19 Regini); 16 Linetty, 34 Torreira, 8 Barreto; 10 Fernandes (61′ 11 Alvarez); 27 Quagliarella, 14 Schick. In panchina: 1 Puggioni, 30 Falcone, 4 Simic, 17 Palombo, 18 Praet, 20 Pavlovic, 21 Cigarini, 23 Djuricic, 47 Budimir.
Allenatore: Marco Giampaolo

Arbitro: Celi. Assistenti: Preti, Longo. IV uomo: Lo Cicero. Assistenti addizionali: Irrati, La Penna.

Note
Spettatori: 47.043
Ammoniti: Brozovic (I), Miranda (I)
Corner: 16-2
Recupero: 1°T 2′, 2°T 3′.