Partita

Inter, lo spettacolo è servito

biabiany i cardi

L’Inter batte il Frosinone 4-0, dilagando nel secondo tempo, quando al gol di Biabiany fanno seguito le reti di Icardi, Murillo e Brozovic. Ecco la cronaca: Mancini ha beffato tutti ieri in conferenza stampa negando che Biabiany avrebbe giocato dal primo minuto contro il Frosinone. E invece è stato proprio il francese a giocare la sua prima partita da titolare, in un 4-2-3-1 con Jovetic e Ljajic a completare la batteria di trequartisti. Come previsto in campo Nagatomo, ma questa a volta a destra, spazio a Telles a sinistra per una formazione spiccatamente offensiva con Melo e Kondogbia (diffidati) a dover dare equilibrio. Ecco le formazioni ufficiali:

INTER: 1 Handanovic; 55 Nagatomo, 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles; 83 Melo, 7 Kondogbia; 11 Biabiany, 10 Jovetic, 22 Ljajic; 9 Icardi.

A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 8 Palacio, 13 Guarin, 14 Montoya, 17 Medel, 23 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 33 D’Ambrosio, 44 Perisic, 77 Brozovic.
Allenatore: Roberto Mancini

FROSINONE: 33 Leali; 28 Rosi, 24 Diakité, 6 Blanchard, 3 Crivello; 17 Paganini, 5 Gori, 21 Sammarco, 10 Soddimo; 9 Ciofani, 30 Castillo.
A disposizione: 1 Zappino, 23 Gomis, 7 Frara, 8 Gucher, 11 Verde, 12 Longo, 13 M. Ciofani, 29 Carlini, 69 Bertoncini.
Allenatore: Roberto Stellone

Arbitro: Guida
Assistenti: Marrazzo, Tasso
IV uomo: Vivenzi
Assistenti addizionali: Fabbri, La Penna

ivardi frosinoneStellone l’ha preparata bene, sa che se l’Inter riesce ad arrivare al limite dell’area qualche pericolo lo crea sempre, decide quindi di organizzare un primo pressing battagliero e aggressivo che non fa partire l’azione dei nerazzurri, imbrigliando Felipe Melo e Kondogbia, che si trovano in netta difficoltà a far partire l’azione. I due sono completamente circondati, i due mediani Gori e Sammarco si alzano a pressarli, le due ali Soddimo e Paganini stringono verso l’interno e a turno uno dei due attaccanti li attacca da dietro. Il Frosinone è compatto e stretto e l’Inter fa fatica, nei primi minuti Jovetic e Icardi si cercano tre o quattro volte provando a combinare e qualcosa si vede, ma poi è il Frosinone a prendere il campo. Come una manna però arriva il gol di Biabiany poco prima della mezz’ora, per la prima volta l’Inter segna prima del 30′. I nerazzurri riescono a rimanere in proiezione offensiva sugli sviluppi di un calcio d’angolo, manovra laboriosa, prova la stoccata Jovetic, respinta da Rosi, raccoglie Ljajic che disorienta lo stesso Rosi e trova lo spazio per un nuovo tiro, respinge Leali e Biabiany raccoglie, bravissimo a non far impennare il pallone prendendolo di controbalzo e mettendolo sotto la traversa. Il gol sgonfia un po’ il Frosinone e l’Inter riesce a ragionare e gestire portando in porto il primo tempo.

Il secondo tempo inizia con una grande cavalcata di Biabiany, poi l’Inter raddoppia, stupendo fraseggio Ljajic-Icardi messo in moto da Jovetic e l’argentino insacca. Sul 2-0 l’Inter non rinuncia ad attaccare, ma è sopratutto in contropiede che si rende pericolosa, sciupando alcune clamorose occasioni. Il Frosinone non rinuncia a lottare, ma il calo fisico è evidente rispetto al primo tempo, mentre Mancini toglie Nagatomo per mettere Murillo su Soddimo, inserendo in mezzo alla difesa Ranocchia. Mancini chiude con il 4-3-3 inserendo Brozovic e Perisic al posto di Icardi e Biabiany, saltano tutti gli schemi e i nerazzurri dilagano con due spettacolari contropiedi. Murillo è strabordante spezzando l’azione del Frosinone e innescando una ripartenza che è poi lui a concludere dopo i passaggi di Perisic e il tacco di Jovetic. Brozovic invece fa poker su assist di Ljajic. Si chiude con Murillo, Telles e Ljajic che girano a mille e il Frosinone frastornato, lo spettacolo è servito. Inter in testa da sola e lunedì 30 si va a Napoli.

INTER-FROSINONE 4-0
Marcatori: Biabiany (29′), Icardi (53′), Murillo (88′), Brozovic (91′)

INTER: 1 Handanovic; 55 Nagatomo (60′ Ranocchia 23), 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles; 83 Melo, 7 Kondogbia; 11 Biabiany (85′ Perisic 44), 10 Jovetic, 22 Ljajic; 9 Icardi (88′ Brozovic 77).
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 8 Palacio, 13 Guarin, 14 Montoya, 17 Medel, 27 Gnoukouri, 33 D’Ambrosio, 77 Brozovic.
Allenatore: Roberto Mancini

FROSINONE: 33 Leali; 28 Rosi, 24 Diakité, 6 Blanchard, 3 Crivello; 17 Paganini (83′ Carlini 29), 5 Gori (76′ Gucher 8), 21 Sammarco, 10 Soddimo; 9 Ciofani (76′ Longo 12), 30 Castillo.
A disposizione: 1 Zappino, 23 Gomis, 7 Frara, 11 Verde, 13 M. Ciofani, 69 Bertoncini.
Allenatore: Roberto Stellone

Ammoniti: Diakité (10′), Miranda (26′), Paganini (62′)

Recupero: 0′ – 3′

Arbitro: Guida
Assistenti: Marrazzo, Tasso
IV uomo: Vivenzi
Assistenti addizionali: Fabbri, La Penna

Tags: , ,