Editoriali

Inammissibile prendere certi gol

kondogbia toniPerlomeno a Verona si prende un punto, ma è difficile trattenere la rabbia e la frustrazione di fronte a una prestazione così, a tratti indignante. Nessuno poteva immaginare, addirittura dopo essere andati in vantaggio dopo pochi minuti, di prendere tre gol dal modesto Verona, che oltretutto ha sbagliato ben tre volte di segnare il quarto e preso un palo. Inammissibile subire tre gol tutti nello stesso modo, come inaccettabile disporsi a zona su palle inattive con ben quattro giocatori del Verona intorno al metro e novanta. Oggi allora, come si dice in questi casi, i nodi sono venuti al pettine. Vero che Miranda è da considerare il faro della difesa, ma gli sbandamenti visti oggi non si sono visti nemmeno da parte della difesa del Verona ultimo in classifica. Il centrocampo di oggi ha confermato l’errore principale della gestione Mancini e del mercato di Gennaio (ma forse Thohir ha deciso di non mettere altri soldi). Serviva un innesto a centrocampo e Felipe Melo è una scommessa persa. In campo si sono visti giocatori incerti, immaturi, senza personalità con Melo e Brozovic addirittura irritanti. Eder, ultimo acquisto, si è confermato attaccante di sostegno, ma non di sfondamento, come l’Inter ha assoluto bisogno. Raggiungendo almeno il pareggio si stemperano certe sensazioni, si ricorda di più l’ultima mezzora, ma la partita nel suo complesso è stata deprecabile nel senso che era in campo l’Inter che deve lottare per ottenere la Champions e giocava con l’ultima in classifica. Unica speranza che si facciano perdonare vincendo a Firenze.