Il patto Thohir-Mancini, ecco la formazione per la prossima stagione

mancini thohir strettaL’incontro tra Thohir e Mancini in un Hotel a cinque stelle milanese ha portato le garanzie che il tecnico chiedeva. Thohir si è impegnato a fare 4-5 acquisti di qualità e si esporrà economicamente in prima persona. Questo il quadro che si presenta a ormai poche settimane dall’apertura del calciomercato. Vediamo allora la formazione dell’Inter 2015/16 che Mancini pianifica di allenare. In porta, in caso di partenza di Handanovic, il sostituto ideale è Cech, finito riserva nel Chelsea. Esperienza e profilo internazionale, ma la volontà del giocatore pare essere quella di non muoversi da Londra e per ciò – secondo il quotidiano inglese Metro – avrebbe già accettato l’offerta dell’Arsenal. A questo punto Ausilio si muoverebbe in tre direzioni. O verso il portiere della Sampdoria Romero che si svincolerà a giugno, o verso l’ex nerazzurro Viviano, del Palermo, ora in prestito alla Sampdoria, oppure verso il portiere del Genoa Perin, soluzione al momento più cara. Attenzione anche alle opzioni Neto e Begovic. Per le corsie esterne uno o due tra Nagatomo, Dodò e D’ambrosio verrà ceduto, mentre Jonathan andrà in scadenza. L’Inter pensa allo svincolato dal City Milner o al ritorno in nerazzurro di Donati dal Bayern Leverkusen. tourè milnerPer quanto riguarda la difesa, in Turchia sono certi dell’accordo già raggiunto tra Mancini e il suo ex difensore al Galatasaray Kaya, si chiuderebbe a 6 milioni. Il tecnico chiede inoltre un altro suo pupillo allenato al City, Nastasic, ora in forza allo Schalke 04. Già preso invece il colombiano Murillo dal Granada. In uscita invece Campagnaro (fine contratto), Felipe (fine contratto) e Andreolli, mentre uno o due tra Ranocchia, Vidic e Jesus verrà ceduto. A centrocampo il grande obbiettivo è Yaya Tourè, come tutti sapete, e ora anche Thohir si è esposto pubblicamente dichiarando che farà di tutto per portarlo a Milano. C’è già l’accordo con il giocatore, ma Pellegrini vorrebbe trattenerlo, sempre che rimanga lui come allenatore del City. Altro obbiettivo sempre più conclamato è Thiago Motta, mentre in Spagna vedono vicinissmo all’Inter il classe ’93 del Malaga Darder per 10 milioni, ma Mancini ha smentito. In uscita con le valigie ci sono Obi e Kuzmanovic e uno tra Guarin e Hernanes, mentre sempre Mancini ha chiesto a Thohir di trattenere Kovacic. Passiamo infine al reparto offensivo, un impegno economico importante verrà fatto per la mezza punta del Lione Fekir, a questo punto obbiettivo principe una volta sfumato Dybala. Piace anche il brasiliano Firmino, che ha però dichiarato la sua preferenza per la Premier e costa molto, poi Iago Falque del Genoa. Infine spunta il nome di Ciro Immobile, Ausilio proporrebbe un prestito al Borussia. Complessivamente è un mercato da 80-90 milioni, che può essere limato con le tante contropartite tecniche che l’Inter può offrire sacrificando i vari giovani in giro per l’Italia. Dalle cessioni invece (compresi i riscatti di Alvarez, Taider, Schelotto e Mbaye) dovrebbero entrare 65-70 milioni.

Ecco allora la possibile formazione dell’Inter per la prossima stagione:

Viviano; Milner (Donati), Kaya (Nastasic), Vidic (Murillo), Santon (D’Ambrosio); Thiago Motta (Darder), Tourè (Medel); Shaqiri (Iago Falque), Kovacic (Hernanes), Fekir (Palacio); Icardi (Immobile)

 

,

6 thoughts on “Il patto Thohir-Mancini, ecco la formazione per la prossima stagione

  1. Perchè non julio cesar in porta? Prima di ridere, è un ex come lo è Viviano, è non è piu giovanissimo come non lo è Cech… Se vogliono loro due perchè non lui che probabilmente è ancora adesso il piu forte… Il benfica che ha vinto il campionato gli ha offerto il rinnovo fino al 2018… Poi ad Handanovic gli farebbe bene vedere l’inter fare marcia indietro su lui, come lui l’ha fatta sull’inter.. E l’ha fatta parecchio tempo fa mi sa… Ho letto qualcuno che ha scritto che per parare ci mette solo il corpo senza metterci l’anima.. E’ verissimo… Per il resto io ho la mia solita idea del comprare una super star piuttosto che mezza squadra.. Negli ultimi disgraziatissimi anni abbiamo sempre cambiato mezza squadra ma non abbiamo mai preso una super star.. Per scaramanzia quindi..

  2. A parte Cech, i 3 portieri che hai citato sono tutti più scarsi di Handanovic. Milner può essere un buon acquisto, Donati non è superiore a D’Ambrosio e Santon. Kaya l’ho seguito poco ma i turchi è sempre meglio non prenderli, viste le varie esperienze di Sukur, Okan, Emre…non proprio esaltanti!
    Nastasic è un pupillo solo di Mancini…dopo avergli fatto prendere il pacco al City (15 milioni più Savic alla Fiorentina) vuole ripetere la geniale operazione qua all’inter?
    Motta lo lascerei perdere visti anche i continui malanni fisici (dopo averlo ceduto 3 anni fa riprenderselo più vecchio e logoro mi sembra una follia!)
    Darder non l’ho mai visto, Fekir può essere un buon prospetto ma significherebbe la bocciatura clamorosa di Shaqiri (e i soldi che dobbiamo dare al bayern?)
    Iago Falque è un buon giocatore ma non so se va bene per una grande squadra. Immobile quest’anno ha fatto molto male ma rimane un attaccante molto valido anche pensando alla futura sostituzione di Palacio.
    Comunque con questa campagna acquisti neanche alla play station l’inter vincerebbe lo scudetto. L’unico campione che può far fare il salto di qualità alla squadra è Yaya Tourè, ma non basta!
    Se fosse questa la campagna acquisti a fine stagione non sarei molto soddisfatto, troppi mezzi giocatori…piuttosto meglio prenderne pochi ma devono fare la differenza! Con Perin, Murillo, Donati, Kaya, Nastasic, Iago Falque non fai molta strada! E, a mio parere, non aumenti neanche molto il livello tecnico delle squadra.

  3. Time ma Emre era bravo.. Pelé e la FIFA avevano fatto la lista dei migliori giocatori viventi e lo avevano inserito.. E’ come Recoba, bravo ma inesploso.. Sul portiere, Julio Cesar? Fa ridere.. ma è un ex come Viviano, e non più giovanissimo come Cech.. se vanno bene loro perchè non lui? il benfica gli ha offerto il rinnovo fino al 2018, fra questi probabilmente è ancora il migliore.. Poi sarebbe bello perche Handanivic andandosene fa passare l’Inter come un errore, se tornasse Julio l’Inter gli restituirebbe il “favore”.. Ho letto qualcuno che ha scritto che handanovic per parare ha usato il corpo e non l’anima.. E’ verissimo.. Per il resto vabbè, io penso sempre che sia meglio una super star che rifare mezza squadra.. anche perche nelle ultime stagioni abbiamo sempre rifatto mezza squadra e non abbiamo mai preso una super star.. quindi per scaramasnzia..

    1. Emre era un buon centrocampista, con un bel mancino ma andava bene per un’inter da terzo/quarto posto.
      Recoba è un discorso diverso, era un potenziale fuoriclasse, aveva delle capacità balistiche e una tecnica fuori dal comune! Un pò per colpa sua, un pò per colpa di Moratti che l’ha voluto trattenere ad ogni costo (se fosse andato in un campionato meno tattico di quello italiano che all’epoca era veramente difficile, sarebbe esploso) e un pò per colpa di allenatori incapaci come Lippi e Tardelli non è riuscito a mostrare tutte le sue potenzialità!
      Avercelo oggi all’inter un Recoba ventenne… sarebbe tanta roba!!

  4. emre è stato protagonista nel calcio internazionale per un tot di anni.. bronzo ai mondiali, bronzo agli europei, ha vinto la coppa UEFA in finale contro l’arsenal.. la supercoppa europea due volte.. non era uno qualunque nei suoi anni migliori .. Recoba paradossalmente ha fatto meno.. comunque non intendro che si somigliavano come gicatorti.. ma come talento non inespresso fino in fondo

Lascia un commento