Editoriali

Il Moratti sibillino

“Adesso bisogna essere molto attenti, proteggersi dagli attacchi, specialmente dagli attacchi più vicini”. Tra le tante dichiarazioni di Moratti post-siena, se ne spunta questa così sibillina, che tanto sa di sindrome da accerchiamento. A chi si riferiva il presidente? L’interpretazione che va per la maggiore porta dritta alle critiche dei tifosi stessi nei confronti della società. Ma le critiche sono proporzionali agli scarsi risultati, e appartengono alla logica del calcio. Sarebbe preoccupante se la società non capisse che la fase cuscinetto della riconoscenza post-triplete è finita per sua naturale decorrenza ed ora i nodi vengono al pettine. Dall’annunciata linea verde poi smentita dal lungo elenco di ultratrentenni presi e giovani messi alla porta, passando per il fair play finanziaro che però non ha impedito di spendere tanti soldi per giocatori non all’altezza, fino alla lunga sequela di trattative non andate in porto.

Tags: