Calciomercato

Il Milan soffia Bonaventura all’Inter

thohir fassone 2Caporetto nerazzurra nell’ultimo giorno di mercato, l’Inter non riesce a vendere Guarin e si vede soffiare da sotto il naso Bonaventura dal Milan, grazie ad un blitz di Galliani che si è accordato con l’Atalanta nel giro di un’ora, dopo che i rossoneri avevano perduto Biabiany, virando appunto sull’ala bergamasca. L’Inter così si ritrova con un organico incompleto, con tre soli attaccanti in rosa a fronte di tre competizioni da affrontare, più un giocatore, Guarin, completamente escluso dal progetto. Complimenti vivissimi per il bel capolavoro a Thohir, Mazzarri, Fassone e Ausilio. Ma riviviamo questa giornata convulsa: l’Inter voleva a tutti i costi cedere Guarin a titolo definitivo ed è arrivata a rifiutare l’offerta di prestito senza diritto di riscatto del Valencia, in questo modo l’assalto a Bonaventura veniva bloccato. Intanto il Milan vedeva sfumare la pista Biabiany e s’inseriva prepotentemente su Bonaventura. Ma non tutto era perduto, il Real Madrid valutava l’ipotesi di offrire un prestito oneroso a tre milioni per il colombiano con il benestare di Ancelotti, ma la posizione dell’Inter rimaneva rigida, o cessione definitiva o nulla, o soldi dalla cessione di Guarin per acquistare Bonaventura o nulla. E così il Milan metteva a segno il colpo Bonaventura per sette milioni e l’Inter rimaneva con il più classico pugno di mosche in mano. Ovviamente nessuno è responsabile e si dirà che Guarin è la seconda punta che abbiamo sempre sognato.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,