Il Milan soffia Bonaventura all’Inter

thohir fassone 2Caporetto nerazzurra nell’ultimo giorno di mercato, l’Inter non riesce a vendere Guarin e si vede soffiare da sotto il naso Bonaventura dal Milan, grazie ad un blitz di Galliani che si è accordato con l’Atalanta nel giro di un’ora, dopo che i rossoneri avevano perduto Biabiany, virando appunto sull’ala bergamasca. L’Inter così si ritrova con un organico incompleto, con tre soli attaccanti in rosa a fronte di tre competizioni da affrontare, più un giocatore, Guarin, completamente escluso dal progetto. Complimenti vivissimi per il bel capolavoro a Thohir, Mazzarri, Fassone e Ausilio. Ma riviviamo questa giornata convulsa: l’Inter voleva a tutti i costi cedere Guarin a titolo definitivo ed è arrivata a rifiutare l’offerta di prestito senza diritto di riscatto del Valencia, in questo modo l’assalto a Bonaventura veniva bloccato. Intanto il Milan vedeva sfumare la pista Biabiany e s’inseriva prepotentemente su Bonaventura. Ma non tutto era perduto, il Real Madrid valutava l’ipotesi di offrire un prestito oneroso a tre milioni per il colombiano con il benestare di Ancelotti, ma la posizione dell’Inter rimaneva rigida, o cessione definitiva o nulla, o soldi dalla cessione di Guarin per acquistare Bonaventura o nulla. E così il Milan metteva a segno il colpo Bonaventura per sette milioni e l’Inter rimaneva con il più classico pugno di mosche in mano. Ovviamente nessuno è responsabile e si dirà che Guarin è la seconda punta che abbiamo sempre sognato.

5 thoughts on “Il Milan soffia Bonaventura all’Inter

  1. Mi veniva da ridere quando su certi siti non molto tempo fa scrivevano che Ausilio era il nuovo re del mercato… in realtà abbiamo provato tutto il giorno a prendere Bonaventura senza un euro e poi Marino e zio Fester con una telefonata avevano già chiuso l’operazione.
    Complimenti! Bella figura che ci hanno fatto fare!
    Purtroppo Bonaventura a mio parere è un ottimo giocatore (contro l’inter ha sempre fatto grandi partite segnando anche parecchi gol) che andrà a rinforzare il Milan e avrebbe fatto molto comodo anche all’inter. Non ci si può ridurre in una stagione dove giochi anche in Europa con soli tre attaccanti. E’ una programmazione sbagliata, da incompetenti e vista la ricostruzione che hai fatto, non penso di essere troppo duro nel dire che è stato un ultimo giorno di mercato da dilettanti allo sbaraglio.
    Invece che spendere i soldi per due medianacci, se ne prendeva solo uno e si teneva qualche milione di euro a disposizione per prendere una punta o un giocatore di qualità come Bonaventura.
    P.S. so che da queste parti Cambiasso non è molto stimato ma tra il M’Vila visto in queste prime partite e l’argentino scusate ma io mi tengo ancora tutta la vita Cambiasso

  2. Personalmente credo che quest’anno l’Inter sia addirittura più debole dell’anno scorso. E’ stata fatta un’operazione acquisti basata solo sui muscoli ma di classe ce n’è poca.
    Siamo proprio sicuri che i problemi dell’Inter dell’anno scorso fossero dovuti ad Alvarez e Guarin? In difesa abbiamo preso Vidic che non è male ma in passato avevamo Samuel; a centrocampo avevamo Cambiasso ma non credo che sia stato sostituito al meglio. Mazzarri ha voluto a tutti i costi Hernanes facendo spendere 20milioni di euro ma i risultati non sono cresciuti, anzi…Ha preferito giocatori-soldatini che eseguono il compitino, ed infatti abbiamo un gioco senza testa…Non voglio dilungarmi oltre e vado alla partita con il Torino. Abbiamo espresso il solito gioco noioso, prevedibile, senza geometrie efficaci, basato solo sulla corsa…un gioco ormai che non sorprende più nessuno. Ventura (ecco un allenatore che avrei preferito, capace di far crescere i giovani e di grande intelligenza tattica) ha dimostrato maggior sapienza imbrigliando l’Inter e ridicolizzando Mazzarri. Quando finirà questa sofferenza? Ci siamo fatti scappare anche un giovane interessante come Bonaventura. Cosa pensare? Caro Thoir, anche lei presto andrà sul banco degli accusati. A meno che…

Lascia un commento