Calcio estero

Il Mancini furioso, minaccia di dimissioni

IL MANCINI FURIOSO:MINACCIA DI DIMISSIONI

Autore: Lupo

Giornata interlocutoria sul piano dei risultati nella seconda giornata di Premier League, ma  alcuni fuochi d’artificio fuori dal campo.
Il Chelsea è attualmente primo in classifica, oltrettutto unico ad aver giocato 3 partite: si trova perciò con 9 punti e sembra aver recuperato Fernando Torres come se  “el Nino” si fosse liberato dall’ombra ingombrante del grande Drogba. Si riscatta il Manchester United dopo l’infelice esordio, ma perde per circa un mese Rooney, entrato a 20 minuti dalla fine riportando un profondo taglio alla coscia. Da segnalare anche il primo gol di Van Persie  mentre vi invitiamo a seguire il nuovo interno Kagawa , giapponese proveniente dalla Bundesliga che ha molto impressionato in questi due primi incontri.
Deludente invece il Manchester City che è però riuscito a pareggiare 2-2 in casa del Liverpool con molta fortuna. Il City ha inoltre confermato evidenti carenze in difesa e a centrocampo, mostrando anche giocatori svogliati in avanti specie Nasri e Balotelli. Deve pertanto ringraziare la classe cristallina di Tevez e Yaya Tourè oltre che clamorosi errori dei  difensori del Liverpool.
Anche Mancini non ci è parso nella sua giornata migliore: incomprensibile il suo insistere su un modesto portatore di palla come Milner per poi ricorrere solo a 15 minuti dalla fine a Silva oltre che su un indisponente Nasri poi sostituito portando in avanti Yaya Tourè: da quel momento le cose sono migliorate ed è arrivato il pareggio.
Ma forse Mancini era teso per altri motivi: il City ha attualmente solo 19 giocatori in rosa, deve affrontare campionato e Champions League, deve chiaramente rinforzare difesa e centrocampo, ma anche avere un altro attaccante d’area e tutto ciò dopo che è stato vinto il titolo di Inghilterra dopo 44 anni.
Secondo la stampa inglese ci sarebbe addirittura aria di rottura tra Mancini e società; ricordo che ha chiesto ripetutamente De rossi, Maicon, Jovetic, ma sinora le sue richieste non sono state considerate al punto che,sempre riprendendo un articolo del Mail On Sunday, “Se non succede nulla prima della chiusura del mercato questa potrebbe essere la sua ultima stagione al City”.
Altri giornali parlano addirittura di dimissioni a causa di notevoli dissidi con il resposabile della campagna acquisti della società.
Staremo a vedere; nel frattempo il Tottenham ha venduto al Real Madrid di Mourinho il centrocampista  Modric per la modica somma di 42 milioni di euro…..