Editoriali

Ieri è andata diversamente

pescara-esultanza

Vincere al 90′ non è mai casuale, così come non lo è perdere. E tante volte la stagione scorsa abbiamo subìto gol e buttato via partite nei minuti finali. Ieri sera è andata diversamente, è andata all’opposto. Gli errori difensivi negli ultimi minuti da parte di una neopromossa fanno parte del copione, sta al cinismo degli attaccanti della big sfruttarli. Certo, dopo il gol pescarese, l’Inter è sparita dal campo per un quarto d’ora e si poteva andare sul 2-0, ma è anche vero che il Pescara ha segnato nel miglior momento per i nerazzurri. Non si tratta di fare facili trionfalismi, ma è stato dato un segnale, così come quel triplo cambio era un segnale. De Boer ha sfruttato a fondo la rosa, che rimane comunque corta nel reparto difensivo. L’Inter però deve lottare con questo spirito, lo spirito del quarto d’ora finale, consapevole che il Napoli e la Roma hanno una rosa più completa e partono un gradino più avanti, sta al campo sovvertire la teoria.