Le altre

I numeri del Milan, in serie utile da sette giornate

L’ultima sconfitta del Milan risale al 22 dicembre 2012, 4-2 all’Olimpico con la Roma, gara chiusa dopo mezz’ora. Poi è iniziato il 2013 e le cose sono andate decisamente bene per i rossoneri con 17 punti fatti in sette giornate. Nel frattempo l’Inter ne faceva solo sette e il Milan ci recuperava dieci punti. Quattro vittorie in casa con Siena, Bologna, Udinese e Parma, tutte con lo stesso identico risultato: 2-1. In trasferta due pareggi, 0-0 con la Sampdoria e 1-1 con il Cagliari, e una vittoria a Bergamo per 1-0. Cinque vittorie, tutte di misura, e due pareggi, sette risultati utili consecutivi sfruttando al meglio un calendario senza scontri diretti, con squadre dalla metà classifica in giù.

Il Milan ha il miglior possesso palla della serie A, 29’4″. La seconda miglior percentuale di passaggi riusciti, 69,8%. La terza più alta media di tiri nello specchio a partita, 6,4. Il secondo numero di palle giocate, 637,4. La seconda supremazia territoriale, con 13’6″.

44 i gol fatti, di cui solo 12 nei primi tempi, appena 6 nella prima mezz’ora, invece quasi la metà, ben 19, nell’ultimo quarto d’ora. El Shaarawy è il capocannoniere della squadra con 15 reti, 10 i gol fatti da Pazzini, mentre Balotelli è già il terzo cannoniere con 4 reti.
Il più presente è propio El Shaarawy con 24 presenze, seguito da Montolivo con 22 e Pazzini e Boateng a 20.