Gli indifendibili

Il giorno dopo la figuraccia epocale di Tottenham si possono ripartire le colpe in maniera uguale? Si può prendersela con gli Alvarez e i Pereira o forse sarebbe il caso di chiedere conto a chi ha speso cifre importanti per questi giocatori? Si può attaccare Ranocchia quando davanti a lui Cambiasso offre una prestazione patetica non dando nessuna copertura? Si può accusare Stramaccioni di non saper dare grinta a questa squadra quando Moratti definisce Cassano un’artista? Si può chiedere a Stramaccioni di panchinare senatori che non si reggono in piedi quando Moratti, ormai senza nessun contatto con la realtà, li definisce “insostituibili”? Zanetti e Cambiasso in passato li ho difesi strenuamente da attacchi che ritenevo eccessivi, ma non si può difendere l’indifendibile. Il capitano ha infilato un mese e mezzo di fila di partite indecorose, senza vedere mai la panchina, Cambiasso se gioca dal primo minuto affoga ed è un vero uomo in meno, nel 2013 è stato determinante solo un paio di volte entrando nei minuti finali. La cantilena del siamo ad un punto dalla zona champions è irritante, per non parlare della scusa degli infortunati. Anche in queste cose si vede il ridimensionamento, in mentalità prima ancora che in termini economici e di obbiettivi, e la crescente provincializzazione della squadra che si chiama Internazionale.

2 thoughts on “Gli indifendibili

  1. Bravo Francesco. Considerazioni inoppugnabili. Perfette!
    Nulla da aggiungere!
    A me, nella testa, frulla sempre una domanda:
    Cosa è successo all’interno della società dopo la
    “defenestrazione” di Oriali? Il Fair Play Finanziario non puo’ giustificare
    un tracollo del genere. Emerge una incompetenza mostruosa nelle strategie di mercato.
    Si sono spesi tanti soldi per calciatori mediocri rifiutando spese minori per ottimi e giovani calciatori italiani. Ma soprattutto non abbiamo mai creduto in giocatori del proprio cantiere.
    Mah… speriamo che da domenica, Zanetti e Cambiasso comincino a fare un po’ di riposo e vederli, semmai, nei 20 minuti finali! Jonathan per quanto limitato, è sempre meglio di un cadavere in campo. Eppoi, è ora di dare più affidabilità a Benassi. Le poche volte che ha giocato, ha dimostrato una maturità notevole! Per il resto, da tempo affermo che c’è bisogno di una contestazione forte e civile verso la società. Forza Inter!!!!

Lascia un commento