Partita

Follia Inter, regalati tre punti al Sassuolo

Soccer: serie A; FC Inter vs SassuoloIl Sassuolo vince a San Siro con un calcio di rigore al 94′. Determinante l’errore di Murillo. Partita folle, non la solita Inter, fallite nove occasioni da gol, bravo Consigli in quattro circostanze, ma cinque i gol falliti malamente, tre da Ljajic, uno da Icardi e uno da Palacio. Handanovic tre parate importanti. Lo 0-0 tutto sommato era accettabile, ma perdere in questo modo regalando un rigore agli avversari al 94′ è incredibile. Ecco la cronaca: Per la seconda giornata consecutiva Mancini schiera lo stesso undici, si conferma quanto dicevamo ieri, il tempo del turn-over è finito, i ruoli sono sempre più ben definiti. Squadre dunque a specchio, 4-3-3 contro 4-3-3. Nel Sassuolo c’è la sorpresa Falcinelli, per il resto sono i giocatori annunciati, con l’ex Duncan a centrocampo, che giocherà una partita strepitosa. Ecco le formazioni ufficiali:

INTER: 1 Handanovic; 55 Nagatomo, 25 Miranda, 24 Murillo, 33 D’ambrosio; 7 Kondogbia, 17 Medel, 77 Brozovic; 44 Perisic, 9 Icardi, 22 Ljajic.

A disposizione: 30 Carrizo, 5 Jesus, 8 Palacio, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 12 Telles, 13 Guarin, 14 Montoya, 21 Santon, 23 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

SASSUOLO: 47 Consigli; 11 Vrsaljko, 28 Cannavaro, 15 Acerbi, 13 Peluso; 7 Missiroli, 4 Magnanelli, 32 Duncan; 25 Berardi, 9 Falcinelli, 17 Sansone.
A disposizione: 1 Pomini, 79 Pegolo, 3 Longhi, 5 Antei, 8 Biondini, 10 Laribi, 16 Politano, 20 Ariaudo, 21 Fontanesi, 23 Gazzola, 83 Floro Flores, 92 Defrel.
Allenatore: Eusebio Di Francesco

Arbitro: Doveri
Assistenti: Barbirati, Marzaloni
IV uomo: Lo Cicero
Assistenti addizionali: Massa, Candussio

PEGASO NEWSPORT-INTER-SASSUOLO CAMPIONATO SERIE A TIM 15-16La partita inizia con due grandi occasioni per l’Inter, Medel lancia in porta Icardi che fallisce tirando a lato, due minuti dopo da un’intuizione di Perisic con sponda di Icardi nasce una grande palla-occasione per Ljajic che sceglie il colpo di biliardo sul primo palo mancando la porta. Partita strana, non è la solita Inter, alcuni giocatori sembrano non digerire l’orario di mezzogiorno, dietro manca la solita solidità di Medel e Miranda, si soffre il pressing, davanti come visto non c’è il solito cinismo ed al 18′ Ljajic sciupa un’altra grande occasione, bravo a smarcarsi, ma butta alto il cross di Nagatomo. Chi rimane freddo e concentrato è Handanovic che con due grandi interventi evita lo svantaggio, prima vola sulla punizione di Sansone, poi inghiottisce il tiro ravvicinato di Missiroli. In campo le squadre si affrontano a specchio con uno contro uno in tutte le zone del campo, un calcio che esalta le individualità, che oggi però faticano ad emergere. Chi cresce però di minuto in minuto sono i due interni neroverdi Duncan e Missiroli, con Brozovic e Kondogbia che faticano a tenerli, l’Inter così tra il pressing avversario e questi scontri persi a centrocampo è spesso costretta ad appiattirsi in difesa, portando di fatto in porto lo 0-0 alla fine del primo tempo, con sul groppone quelle tre clamorose occasione sprecate, a cui si aggiunge nel finale un bellissimo tiro a giro di Ljajic che sfrutta il supporto di D’ambrosio e Icardi, ma trova un eccezionale Consigli che con la mano di riporto devia in calcio d’angolo. (Continua sotto)

Nella ripresa Mancini prova a mettere mano alla partita passando al 4-2-3-1:

Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, D’ambrosio; Kondogbia, Medel; Perisic, Brozovic, Ljajic; Icardi.

La mossa non sortisce effetti, Mancini allora si affida al 4-3-1-2:

Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, D’ambrosio; Brozovic, Medel, Kondogbia; Ljajic; Palacio, Icardi.

L’Inter però continua a fallire occasioni, ancora Ljajic tiraccia a lato da posizione praticamente ideale, ma incredibile l’errore di Palacio (entrato al posto di Perisic), che a porta praticamente vuota calcia scivolando sul difensore. L’Inter comunque tenta l’assalto finale, il Sassuolo cala, Mancini però aspetta un’infinità a fare gli altri due cambi, Jovetic e Guarin entrano solo a pochi minuti dalla fine con l’Inter che torna al 4-2-3-1:

Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, D’ambrosio; Medel (Guarin), Brozovic; Palacio, Jovetic, Ljajic; Icardi.

L’Inter prova a metterci il cuore alla ricerca dei tre punti, il Sassuolo prova la zampata finale con Cannavaro pericoloso, Handanovic regge ancora, ma al 94′ Murillo va totalmente a vuoto di testa inducendo Miranda a franare su Defrel in area, è rigore. Questa volta Handanovic non basta, Berardi realizza.

INTER-SASSUOLO 0-1
Marcatori: Berardi (rig. 95′)

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 77 Brozovic, 17 Medel (90′ Guarin 13), 7 Kondogbia (85′ Jovetic 10); 44 Perisic (63′ Palacio 8), 9 Icardi, 22 Ljajic.
A disposizione: 30 Carrizo, 5 Jesus, 11 Biabiany, 12 Telles, 14 Montoya, 21 Santon, 23 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

SASSUOLO: 47 Consigli; 11 Vrsaljko, 28 Cannavaro, 15 Acerbi, 13 Peluso; 7 Missiroli, 4 Magnanelli, 32 Duncan (83′ Biondini 8); 25 Berardi, 9 Falcinelli (71′ Defrel 92), 17 Sansone (80′ Floro Flores 83).
A disposizione: 1 Pomini, 79 Pegolo, 3 Longhi, 5 Antei, 10 Laribi, 16 Politano, 20 Ariaudo, 21 Fontanesi, 23 Gazzola.
Allenatore: Eusebio Di Francesco

Ammoniti: Murillo (34′), Cannavaro (67′), Magnanelli (82′), Miranda (94′), D’Ambrosio (95′) Espulsi:

Recupero: 1′ – 5′

Arbitro: Doveri
Assistenti: Barbirati, Marzaloni
IV uomo: Lo Cicero
Assistenti addizionali: Massa, Candussio

Tags: , , , , , , , ,