Ecco come il Milan fa perdere 20 milioni all’anno all’Inter

coreo 2012“Lo stadio è molto importante per noi”. Ieri, nella giornata del rinnovo Pirelli, rischia di passare in sordina un messaggio forte e duro da parte di Erick Thohir: Non si può più aspettare nel progetto stadio. “Basta vedere quello che ricava dalla biglietteria la Juventus”, spiega il presidente nerazzurro. Ma a chi è rivolto l’accorato messaggio?

Al Milan, ovviamente, che deve ancora dare risposte chiare rispetto al progetto dell’Inter di rimodernare San Siro. “Se non lavoriamo per migliorare, perderemo 20 milioni all’anno”, è il grido d’allarme lanciato dal tycoon indonesiano. Quando sembrava che i rossoneri avrebbero costruito il loro stadio nella zona Portello-Fiera, i nerazzurri hanno messo a punto un ambizioso piano per rifare il Meazza, convertendo il terzo anello in un’area dedicata ai tifosi, con strutture e negozi, poi il Milan ha fatto marcia indietro ed ha deciso di rimanere a San Siro, ma ancora deve dare risposte precise su come rimanerci. L’impasse fa male, ed è innegabile che la soluzione migliore forse sarebbe che ognuno avesse il suo stadio di proprietà. Oggi lo stadio non è solo una questione di ricavi, ma è una questione di identità, l’idea di fare un San Siro tutto nerazzurro piaceva molto anche per questo, i tentennamenti dei cugini hanno scompaginato i piani. Non si può più aspettare.

1 thought on “Ecco come il Milan fa perdere 20 milioni all’anno all’Inter

Lascia un commento