E’ la rivoluzione silenziosa, bellezza Ausilio

HumphreyBogartDeadlineIl coraggioso Ausilio ci ha messo la faccia. Sì, è sceso nelle fauci di Telelombardia ed ha affrontato l’accondiscendente Ravezzani, l’innocuo Furini e ha trovato un’insperata spalla nel milanista Ruiu, quello che pensa che “i tifosi devono fare i tifosi”, cioè pagare il biglietto, comprare le magliette, spegnere il cervello e battere le mani a comando come foche ammaestrate, come nei regimi totalitari, il paradiso degli Ausilio, dei Mazzarri e dei Ruiu. Una serata fantastica, a spiegare che se sei un dirigente mediocre, un allenatore mediocre, se non sei all’altezza dell’Inter, puoi sempre abbassare l’Inter alla tua mediocrità. E’ il ridimensionamento, bellezza. Ma Ausilio è stato coraggioso, ci ha messo la faccia, come quando ha ammesso di non capire nulla di calcio, di essere un incompetente: sì, quando ha accostato Mazzarri a Van Gaal e Klopp. Solo un incompetente lo può fare o uno che vorrebbe clonare 11 Mazzarri (per innaffiare il prato?). Ausilio vive in un mondo tutto suo, come Maria Antonietta prima della rivoluzione, pensa che i tifosi che sono contro Mazzarri siano una minoranza, un migliaio in mezzo a folle oceaniche, plaudenti e sbandieranti. Solo che tra un po’, nel mondo reale, allo stadio rimarranno solo lui e Fassone il bianconero. E’ la rivoluzione silenziosa e gentile, bellezza. Quella dei tifosi che abbandonano lo stadio, che li lasciano soli a farsi i complimenti tra loro, a dirsi quanto sono bravi nel quarto anno di transizione. Ah Mazzarri, i tifosi che dici ti fanno i complimenti per strada, sono i milanisti.

14 thoughts on “E’ la rivoluzione silenziosa, bellezza Ausilio

  1. Grande Francesco!! Riesci sempre a farmi sorridere con i tuoi commenti acuti, ironici e graffianti. Concordo con te che l’intervista ad Ausilio è stata “morbida” per usare un’eufemismo!!
    Praticamente cagnolini scodinzolanti… comunque io quella trasmissione non la seguo più da ormai 2 anni. Per carità, faranno anche trasmissioni 24 ore su 24 ma tra cabaret, pubblicità ogni 5 secondi, banchieri, impresari, dottori, dentisti e politici… gente che capisce qualcosa di calcio ce n’è ben poca!!
    Furini sarà mica un’intenditore di calcio… è un giornalista di cronaca politica messo lì a fare un pò di cinema!!

    1. Grazie Timetraveler, devo ammettere che a me quella trasmissione piace, ma non come trasmissione calcistica, ma come cabaret. Ravezzani lo stimo per aver creato un format di successo (in Lombardia sono di gran lunga la trasmissione più seguita), ma ieri mi ha deluso, è bastato ottenere un’ esclusiva per essere totalmente accomodante verso Ausilio. Furini non si capisce nulla quando parla, ma il più imbarazzante è la new entry nel campo interista, quello totalmente pelato.

  2. Complimenti, vi seguo da un po e siete davvero bravi è sempre divertente leggere i vostri articoli, e sopratutto sono
    sempre stra d’acordo con voi..
    Secondo me è venuta l’ora di attaccare duramente la dirigenza, visto che nn ci sentono ad esonerare Mazzarri
    penso che fischiando e contestando duramente i nostri dirigenti, THOIR per primo qualcosa si deve smuovere..
    Non penso che il nostro presidente possa accettare di vedersi fischiato e contestato e far passare questa immagine al mondo intero visto che per lui la prima cosa che conta è proprio l imagine..

    1. Sono assolutamente d’accordo. Qualcuno a volte fa delle battute sulla serie B, ma con i pochi euro che ci mette Thohir, il passivo di bilancio astronomico e questa dirigenza incompetente, non c’è molto da stare tranquilli per il futuro. Fortunatamente il campionato italiano è penoso e ci sono squadre che sono messe peggio di noi… Parliamoci chiaro… questa inter costruita senza logica, senza gioco e con un allenatore di così basso livello, in premier league lotterebbe per non retrocedere!!
      Continuo a farmi questa domanda: ma tra M’Vila (praticamente un bradipo che costa al lordo 4 milioni) e Crisetig che stiamo ammirando col Cagliari di Zeman, chi è meglio?? Io non ho alcun dubbio… Penso che si potrebbe fare tranquillamente questo paragone anche con Medel (pagato 9 milioni), discreto giocatore ma niente di più.
      Abbiamo lasciato andare via Cambiasso ma sono arrivati una pippa e un mezzo giocatore…
      Io tutto questo gran mercato di Ausilio che qualcuno continua a celebrare, non lo vedo… ma magari sbaglio e sono troppo severo!!

      1. Permettimi di dire che potenzialmente M’vila può essere molto meglio di Medel che e` soltanto un fabbro.E` uno che ha bisogno di giocare,di sentirsi importante.Il problema sta nel fatto che e` stato acquistato per poi fare la riserva.Ma come si fa a motivare un giocatore se il mese dopo acquisti quello che gioca titolare al posto suo?!?! Medel e` arrivato che sembrava un dio, imposto come nuovo idolo dei tifosi…. ma quale idolo??quale dio??uno che a ventisette anni giocava nel Cardiff retrocesso non e` di certo un fenomeno e per quello che l’abbiamo pagato poteva restare dov’era. M’vila non l’abbiamo quasi mai visto giocare, in forma proprio mai.Se comincia a correre ha sicuramente più tecnica di Medel. Poi magari si dimostra un bidone, ma penso che meriti fiducia. Un’ultima considerazione: in quella zona del campo di solito ci si mette uno che sa giocare al calcio, uno di classe( pirlo, xabi alonso, xavi, verratti, de rossi).Noi medel. Un po` come se nel Milan che ha vinto due coppe dei campioni avesse giocato li gattuso con pirlo interno di centrocampo….roba da pazzi!

    1. Francesco, non avevo colto fino in fondo la sottile ironia del tuo articolo… adesso che ho gironzolato in qualche sito e mi sono imbattuto in un’editoriale tutto miele e zucchero in puro stile Pravda, l’ho compreso meglio e ti rinnovo i complimenti!!

  3. Complimenti x l’editoriale,aggiungo soloche io non ho rinnovato nemmeno l’abbonamento x la pay tv tanto sono schifato da questo allenatore e dai due compagni di merende,lo juventino fassone che mira a distruggere l’inter da dentro e quell ‘altro genio di ausilio che non si sa come sia arrivato all’ inter,non avendo neanche un curriculum sufficientemente dignitoso x lavorare in una fra le piu importanti società europee!

  4. Ciao, purtroppo vi ho scoperto solo da poco e anch’io concordo quasi sempre. Oltre a non andare allo stadio (già ci vado poco causa cagionevolezza), ci sono un sacco di altre cose che si possono fare. Per tradizione e abitudine eravamo abbonati a Interchannel (con i suoi pro e contro). Abbiamo disdetto e scritto alla redazione il parchè lo facevamo. Ogni anno compravamo una maglia ufficiale, quest’anno non lo facciamo e mandiamo una letterina spiegando il parchè. Ogni volta che evitiamo di fare una spesa abituale collegata all’Inter, scriviamo e spieghiamo il perchè non lo facciamo. Chissà che i loro nuovi top Marketing Manager non si accorgano che, tifo o non tifo, gli Interisti non hanno l’anello al naso e che goccia dopo goccia, maglietta dopo maglietta, biglietto dopo biglietto, letterina dopo letterina, continuando su questa strada le preziose entrate non ci saranno…

Lascia un commento