Mondo Inter

Deja vu

gouanghzouI francesi parlano di Deja Vu. Francesco su questo sito ha scritto di troppa pressione intorno all’Inter esprimendosi con la consueta garbatezza come è giusto fare in questi casi, ma altrettanto giusto è  monitorare una tendenza di alcuni giornali, attraverso alcuni articoli, che denota una precisa intenzione di creare diffidenza se non discredito nei confronti della Società e nervosismo se non contrasti tra Società e Mancini. Alcune settimane fa si è iniziato accennando ad una presunta “opacità” dei conti della Società e da dove provengono i capitali utilizzati da Thohir con esplicito riferimento a conti allocati alle isole Cayman. Poi il silenzio, ma intanto il “sasso” è stato lanciato. Eppure anche di altre Società si parla o si è parlato di opacità dei conti o addirittura di gestioni gettando però e immediatamente il cosiddetto pietoso manto. Basti pensare – è di questi giorni – al Milan e all’ingresso del nuovo socio Mr Bee e di alcuni strani fondi finanziari di cui si scrive senza alcun spunto di sospetto oppure ad alcune gestioni finanziarie del presente e del passato dei vari Lotito, Preziosi, Zamparini, Cellino e della Società Sampdoria di cui non è ancora chiaro chi è il reale proprietario e il ruolo del Presidente Puffo Ferrero. In questi giorni sembra essere scattata  una sorta di fase 2. Passi per il solito Bocca – di cui Francesco ha già fatto menzione- “specializzato” nel cercare di dimostrare che Mazzarri era più bravo di Mancini, ma due giorni fa l’articolo sul Sole 24 ore a firma Mattia Losi va ben oltre addirittura titolando: “Thohir, in segreto mugugna e Mancini rischia“. L’articolo inoltre addirittura accenna a imprecisate voci di corridoio, secondo le quali “il Presidente è (per la prima volta) contrariato”, di “scarso gradimento” del comportamento di Mancini, di incomprensioni, per arrivare al botto giornalistico: “Thohir ha iniziato a farsi qualche domanda in più sul rendimento di Mancini in termini di punti”. Insomma stando a questi articoli,  l’Inter è in crisi e dopo il discredito verso la Società anche la squadra, soprattutto il suo allenatore, sono oggetto di delusione e i risultati futuri saranno altrettanto deludenti. E’ vero il fatto che l’Inter ha perso 3 partite e nessuno -specie i tifosi- può rallegrarsene, ma vorremmo ricordare a certi giornalisti che si basano su imprecisate voci di corridoio che
-La Lazio ha perso tutte le partite sinora giocate
-La Juventus ha perso col Borussia Dortmund
-Roma e Milan hanno vinto e perso
ma nessun giornale, nessun giornalista, ha titolato all’insegna della negatività, di fallimento di obiettivi o di contrasti tra Società e allenatore. Cari tifosi, nessuna paranoia dunque, anzi questo eccesso di pressione di alcuni – non tutti- giornalisti sono da leggere e interpretare come segnale che l’Inter, attraverso Presidente e allenatore, stanno finalmente ritornando una squadra da temere, che può ottenere importanti risultati che alcune Società concorrenti non gradirebbero, una squadra, una Società di livello internazionale che le compete. Poi tutto può succedere, staremo a vedere gli effettivi risultati, ma le premesse ci sono, anzi la squadra non è ancora completata e tanti giocatori devono lavorare ancora insieme. Abbiamo però capito che la strada è quella giusta e proprio per questo c’è tanta pressione intorno all’Inter. Qualcuno vorrebbe che tornasse Mazzarri così l’Inter ritornerebbe nel dimenticatoio. Forza Inter, forse ci siamo!

 

Tags: , ,