News

De Boer: “Si attacca e si difende tutti insieme”

de-boer-pescaraA fine partita Frank De Boer, spilletta dell’Inter appuntata sulla giacca, viene torchiato dalle iene del cosidetto club, il programma notturno di Skysport condotto da Caressa. Il tecnico olandese spiega il triplo cambio: “Dopo il gol del Pescara abbiamo perso la testa, bisogna sempre ragionare, eravamo troppo larghi, ho preferito tre attaccanti per mettere pressione alla difesa, ma non vuol dire che chi ho tolto abbia fatto male. la vittoria è stata meritata, abbiamo creato tanto.” (Leggi ancora sotto)

Dallo studio viene sottolineato come l’anno scorso la difesa fosse impermeabile, mentre stasera ha sofferto, cosa non vera visto che è dal girone di ritorno che l’Inter ha problemi dietro, questa la risposta di De Boer: “Se analizziamo le occasioni del Pescara è stata sempre colpa nostra perchè abbiamo perso palla. Se commettiamo errori in uscita è difficile. Se miglioriamo nella circolazione diventa più facile. Per me la marcatura preventiva è importante e lì siamo mancati. Pensavamo di dover attaccare per riprendere risultato, ma bisogna usare la testa e ragionare. Sono contento di quello che abbiamo fatto. Possiamo giocare con differenti giocatori, ma tutti dobbiamo muoverci per cercare di vincere”. Poi il tecnico olandese prosegue: “Il calcio si basa su piccoli dettagli, puoi giocare con un solo centrocampista difensivo o due, ma bisogna attaccare e difendere tutti insieme (detto in italiano ndr), siamo uniti, abbiamo un unico credo, nel calcio conta creare spazi e la marcatura preventiva”.