De Boer declina, idea Spalletti per la panchina dell’Inter

spalletti zenit“Mai parlato con l’Inter però preferisco Premier, Bundesliga e Liga. Il calcio italiano è molto in ribasso nella considerazione internazionale”. De Boer, in un’intervista alla gazzetta dello sport allontana così le voci che tornano a volerlo sulla panchina dell’Inter la prossima stagione. E’ noto che gli allenatori ideali di Thohir sono De Boer e Wenger e anche su quest’ultimo ci sono varie speculazioni secondo le quali il presidente nerazzurro avrebbe già fatto una proposta al manager francese. Ma non solo, a Thohir piace anche Spalletti, infatti l’agente Fifa Badia ai microfoni del Sussidiario.net ha reso noto che “Non credo che a Thohir piaccia il gioco di Mazzarri e in particolare le prestazioni dell’Inter contro le piccole. Nomi caldi in caso di esonero? Luciano Spalletti è sicuramente un allenatore che piace al presidente indonesiano, anche perché esprime un bel calcio e sa puntare su molti giovani talenti”. Già Spalletti, è stato esonerato dallo Zenit S.Pietroburgo due mesi fa dopo aver vinto due campionati russi, una coppa di Russia e una supercoppa russa, era secondo in classifica, ma il suo allontanamento sembra essere stato dettato più da motivi politico-ambientali che tecnici (l’allenatore toscano si era espresso contro l’intervento militare russo in Ucraina). D’altronde tutti conoscono il valore di Spalletti e il gioco espresso quando allenava la Roma. L’ex allenatore di Empoli e Roma non ha necessariamente tutta questa fretta di trovare una nuova panchina, avendo ancora un anno di contratto con lo Zenit a 4,5 milioni. Ma se l’Inter lo vuole deve muoversi perchè per il dopo-Seedorf il Milan sta pensando proprio a lui in alternativa alla soluzione fatta in casa Inzaghi, anche se per loro ogni decisione è rimandata al dopo elezioni che si terranno il 25 maggio. Non solo, in caso di addio di Conte, anche la Juve si rivolgerebbe a Spalletti. Viene continuamente sollevato il problema che l’Inter non potrebbe permettersi un terzo allenatore a libro paga dopo Stramaccioni e Mazzarri (tutti e due in scadenza nel 2015), ma ci si dimentica di dire che a giugno l’Inter non rinnovando i contratti in scadenza si troverebbe alleggerita di 35 milioni. Non si capisce nemmeno se ci si è potuti permettere di sborsare 4,5 milioni annui per un giocatore in declino come Cambiasso, perchè non usarli per un allenatore di primo livello. Chi costerebbe meno come ingaggio è Montella, ma il tecnico napoletano è legato alla Fiorentina fino al 2017 con una clausola rescissoria di 7 milioni.

5 thoughts on “De Boer declina, idea Spalletti per la panchina dell’Inter

  1. Io mi “accontentarei” di Rijkaard, che secondo me era Guardiola prima di Guardiola.. Zico..ricordo il suo Fenerbahce in Champions, era l’Atletico Madrid prima dell’Atletico Madrid.. (..?.) fu eliminto ai quarti dal Cheksea di Mou se non sbalgio, ma giocavano benissimo.. e le interviste post partita di Zico mi fecero dire “perche non se lo prende qualcuno qui in italia?” in alternativa non montella o mihajlovic e spalletti, ma Cordoba..

Lascia un commento