In arrivo coppa di Toscana

“Sembra strano che un allenatore che non abbia mai vinto nè una Coppa di Toscana nè una Coppa Lombardia venga a dare agli altri lezioni di calcio”. Nel febbraio 2010 così Mourinho si espresse nei confronti di Mazzarri, il quale ora pare apprestarsi ad arrivare ad Appiano Gentile. Da allora l’ormai ex tecnico del Napoli divenne “Coppa di Toscana” per tutti gli interisti. Ricordo ancora le risate e se mi avessero detto che tre anni dopo l’Inter si sarebbe ridotta a rivolgersi a lui per risollevarsi non ci avrei mai creduto. Con quella frase Mourinho immortalava alla perfezione la dimensione provinciale e perdente di un allenatore maestro nell’arte di piangere e che qualche tempo dopo arrivò ad affermare «di non sentirsi inferiore a Guardiola dal punto di vista dell’esperienza», suscitando ulteriore ilarità intorno alla sua figura, non seconda a nessuno per boria. Ma Mazzarri si è anche meritato il titolo di “Mourinho dei poveri”, quando alla vigilia di un Inter-Napoli del gennaio 2011 affermò di vedere all’orizzonte “nemici che vengono allo scoperto” e “fucili puntati da tutte le parti contro di noi“. Quello di vedere complotti e nemici ovunque è un difetto che gli ha rimproverato un altro grande ex interista, Walter Zenga, che l’estate scorsa ebbe modo di affermare del suo Napoli: “Mi piacerebbe rivedere la squadra che in campo sfidava tutto e tutti. Con un entusiasmo che le consentiva di vincere tante partite nei minuti di recupero. Ora è tutto un crearsi nemici, un vedere fantasmi. E Mazzarri ha accettato questo clima. Mi farà rispondere da Frustalupi?”. Frustalupi è il vice di Mazzarri e in una polemica con il vice di Conte, Alessio, Mazzarri aveva affermato che gli avrebbe risposto per l’appunto il suo vice. Ma Mazzarri non vede nemici solo all’esterno, ma ama dare la caccia anche ai nemici interni, contro i quali si è scagliato nell’ultima conferenza stampa, prendendosela con chi aveva svelato il segreto di Pulcinella, cioè il suo addio agli azzurri, e aveva osato criticare la sua scelta. Già perchè Mazzarri, a sentire il suo ex agente Valcareggi, non regge molto bene la critica e le pressioni, e a questo sarebbe dovuta la decisione di lasciare Napoli, proprio sul più bello, proprio quando si trattava di fare il salto di qualità e lottare per lo scudetto: “Conosco benissimo Walter e dico da tempo che avrebbe lasciato Napoli. Sono 7 mesi che voleva fare l’annuncio, finalmente si sarà liberato. E’ stato in gamba: l’ha motivata bene, si è dato un bell’alibi dicendo che non avrebbe più avuto la stessa presa sui giocatori. In realtà ha deciso di cambiare aria perché non reggeva più. Dopo 3 anni si stanca del posto dove lavora perché dà sempre tutto se stesso, h24, non stacca mai. Per lui è uno stress continuo.” 

Siamo sicuri che sarebbe la scelta giusta?

 

 

 

 

2 thoughts on “In arrivo coppa di Toscana

  1. Per me, come espresso altre volte, l’allenatore è l’ultimo dei problemi. Mazzarri è solo un escamotage di Branca coadiuvato da Moratti-figlio. Un’astuzia strategica che serve a dilatare nel tempo la sua presenza all’Inter. Purtroppo ci vorrebbe una società diversa con una ristrutturazione più adatta alle esigenze attuali. Più consone alle dinamiche odierne ed anche più corposa sul piano economico con nuovi soci se non addirittura con un nuovo presidente! Mazzarri viene speso da Branca come uomo capace di rappresentare squadra e società alla Mou.
    Ma non sarà cosi’! Forse, data una esperienza maggiore rispetto a Strama, potrebbe risultare più utile per i ragazzi: ma non so! Oppure sperano che sia capace di fare un’operazione anti-senatori che la società non ha avuto la forza di fare. Un fatto è certo: il gioco di Mazzarri è fatto di molto dispendio di energie…bah! Forse sperano che faccia qualche miracolo nel lanciare qualche giovane come Cavani. Di un fatto sono sicuro. Lo dico da tempo: l’Inter non vincerà più per tanti anni! Anche da un punto di vista “politico”, l’Inter sta ritornando ai tempi di Ronaldo. Con la differenza che, oggi, non abbiamo un Ronaldo. Percui, mala tempora currunt!!!

  2. A me Mazzarri non convince per niente, sapere poi che è un’idea dell’accoppiata branca-angelomario mi mette i brividi..
    Condivido tutto sulla società, la speranza è tutta nei nuovi soci.

Lascia un commento