Conte tu vuò fa l’antijuventino

Ma davvero Conte non ha riflettuto sulle conseguenze delle sue parole, quando ha ricordato a Capello che alla sua Juve hanno revocato due scudetti? La Juve ha costruito la sua identità moderna sulla rivendicazione di quei due scudetti e quelle parole, più che a Capello, sono state un attacco diretto alla Juve. Figlie di impulsività? O voglia di creare un casus belli per farsi cacciare a giugno. Ma perchè un attacco così diretto alla juventinità, che Conte sia in contatto con una rivale storica della Juve? Qualche tempo fa si era parlato dell’interesse della società torinese per l’allenatore della Roma Garcia, possibile uno scambio tra i due allenatori. Ma con queste parole Conte ha aperto ad ogni scenario possibile, anche il più impensabile e già un anno fa spiazzò tutti affermando, “io all’Inter? Mai dire mai”.

4 thoughts on “Conte tu vuò fa l’antijuventino

  1. PS se fate un po di conti scoprite che per gli ultimi due scudetti la Juve ha speso tipo 200 milioni, 100 milioni a scudetto restando dei perfetti nessuno fuori dall’italia a me non smebra affarone…

  2. condivido, conte non è un gran che infatti la juve ha vinto spendendo cifre folli mentre inter (e in parte) il milan svendevano e senza sostituire i giocatori vecchi (se fate la lista di questi giocatori e li confrontate con quelli che sono titolari nella juve, si capisce tutto).

    Ma soprattutto Conte è impresentabile: in ogni sua dichiarazione si rende ridicolo, è grottesco e in certi momenti sembra la caricatura di Lino Banfi, difatti nessuna big europea lo vuole e se lo mandano via può fare l’allenatore di una piccola squadra

Lascia un commento