Come nasce l’Inter di Thohir

Val la pena tornare sulle parole di Moratti su Mazzarri, non tanto per l’azzardato paragone con Mourinho che si commenta da solo, ma su quando Moratti afferma che la scelta è caduta su Coppa di Toscana per “i risultati sportivi”. Questo ha davvero dell’incredibile, e ritorna in mente quando parlammo di ridimensionamento nell’ultima parte dell’era Moratti, perchè considerare da Inter uno che in carriera ha ottenuto un secondo posto con Cavani e Hamsik, una coppa Italia e due colossali figuracce europee, a meno che Moratti non si riferisse alla salvezza con la Reggina, che a sentire certi commentatori pare essere stata la più grande impresa della storia del calcio, credo davvero che dica tutto. E si consideri che Mazzarri ha ottenuto uno stipendio come se avesse un palmares internazionale non secondo ad Ancelotti e Mourinho e invece ha vinto una Coppa Italia. Ma perchè questo innamoramento? Credo che la mitizzazione di Mazzarri si alimenti perchè finchè ci sarà lui sulla panchina quest’Inter sarà considerata in larga misura l’Inter di Moratti e non di Thohir. Mazzarri è infatti l’ultima scelta di Moratti e Branca e il giorno che il tecnico sarà esonerato si potrà dire che l’era Moratti sarà tramontata definitivamente e l’era di Thohir sarà sorta del tutto, viceversa finchè ci sarà Mazzarri non si potrà parlare pienamente di Inter di Thohir.

,

9 thoughts on “Come nasce l’Inter di Thohir

  1. Condivido pienamente quello che hai scritto. Spero solo che Thohir decida da solo, senza essere condizionato da nessuno, o come qualcuno sussurra in giro, senza che Moratti possa porre alcun veto o avere l’ultima parola sugli acquisti futuri dell’inter (e si intende anche il possibile nuovo allenatore). Francamente trovo abbastanza mortificante che un presidente come Moratti che ha avuto i migliori giocatori e il miglior allenatore al mondo si riduca a questa esaltazione di un allenatore mediocre come Mazzarri. Te lo immagini Moratti che nel 2008 caccia Mancini(fresco vincitore del terzo scudetto consecutivo) e pensa ad uno come Mazzarri per guidare l’inter e dare l’assalto alla Champions? Non gli sarebbe passato neanche per l’anticamera del cervello… quindi il signor Moratti non venga a raccontarci delle barzellette…

  2. Thohir,ti prego licenzialo…si e’ liberato un tale Spalletti che a questo punto preferisco e anche di gran lunga a sinisa(che mi piace tanto eh)! Almeno vediamo del bel calcio!!!

  3. Mandare via Mazzarri non è economicamente conveniente e, purtroppo, sostenibile per l’Inter (sarebbe necessario aggiungere un lo stipendio di un allenatore di spessore, ovvero spendere almeno 5Milioni lordi annui). A questo punto penso sia più saggio e ragionevole tenerselo anche il prossimo anno e vedere cosa farà con dei giocatori che non saranno più frutto del duo Moratti-Branca.
    Sicuramente non faremo grandi figure in europa (vedi l’esperienze del Napoli) e non vinceremo niente in italia, però abbiamo la speranza che potrà far crescere qualche giocatore (cosa che è successo questo anno)

  4. Mazzarri sono 3 milioni. Kovacic è costato quasi 15 e Icardi 10,srtipendi esclusi.. per 3 milioni mazzarri ne stavamo buttando via 30.. se parliamo di conveninza i 3 milioni di Mazzarri sono noccioline..

  5. Bisogna considerare Mazzarri come un giocatore arrivato a parametro zero e a cui hanno avevano fatto un biennale.. in realtà mandare via lui è la cosa più conveniente che l’Inter possa fare..

  6. Oltretutto lo stesso Mazzarri ha candidamente ammesso di non puntare sui giovani e quindi i giovani dell’inter che fine faranno? Mandare via Mazzarri più che covenientge sembra letteralmente viutale.. però boh..

  7. E’ come nel film Sliding Doors.. prendi una strada e nella tua vita accadono delle cose. Prendi un’altra strada e nella tua vita accade tutt’altro.. e con Mazzarri passeremo il tempo a chiederci “e se avessimo fatto cosi? e se invece avessimo fatto cosà?” E non lo sapremo mai, rosoleremo nell’olio chiedendo ci “.. e se..”, perche te lo lascia quel dubbio, non è un alleatore che le prova tutte, è uno che fa quelle due cose lì, il resto puoi solo immaginartelo… è questa la cosa che mi inquieta di più di lui,, esempio, come sarebbe l’Inter se giocasse cosi: Guarin e Kovacic a centrocampo, dietro a un trio Hernanes, Palacio e Botta, dietro a Icardi (o Milito).. come sarebbe l’Inter se giocasse cosi? qualcuno potrebbe dire troppo sbilanciata, io potrei dire una bomba,, ma non lo sapremo mai..

  8. PS il motto di Thohir è “it’s kind of fun do the impossibile” È divertente provare a rendere possibile l’impossibile.. L’ha scritto nella presentazione del suo twitter.. Mazzarri non c’entra niente con quel motto.. anzi lui a Napoli ha reso impossibile il possibile, non vincendo neinte.. e te lo diceva che fare di piu era impossibile..Se Mazzarri resterà mi farò suora.

Lascia un commento