Editoriali

C’è troppa pressione sull’Inter

mancini caldoC’è troppa pressione intorno all’Inter. Se ne dev’essere accorto anche Thohir, che l’altro ieri è tornato a ribadire che l’obbiettivo stagionale è il ritorno in Champions e non lo scudetto, mentre per tornare al top ci vorranno ancora quattro anni. Tutt’altro scenario descritto da un giornalista milanista, che in Tv ha affermato perentorio che se l’Inter non vincerà lo scudetto per Mancini sarà un fallimento. Un giochino per mettere pressione a Mancini e ad una squadra che si presenterà ai nastri di partenza completamente rivoluzionata e che perciò, al contrario, avrà bisogno di tempo per rodarsi. Non poteva mancare in tutto questo Fabrizio Bocca, il decano del giornalismo antiinterista e antimilanese, che rispolvera l’aria fritta dell’Inter “spendi e spandi”, evidentemente ignaro che dei giocatori presi da Thohir, nessuno verrà pagato in toto quest’estate e molti di loro verranno pagati nel 2017. Ribadiamolo ancora una volta, l’Inter sta spendendo quanto sta incassando, non un euro di più. Detto questo non si può nemmeno fare da contraltare alla faziosità antiinterista con il “va tutto bene madama la Marchesa” o irridendo boriosamente le preoccupazioni dei tifosi. I problemi ci sono, il mercato è bloccato in uscita e perciò non si sblocca del tutto in entrata, dalle amichevoli in Cina non c’era da attendersi molto di più, ma qualcosina in più forse sì. E poi c’è il caso Santon, di cui nessuno ne parla, forse perchè non è straniero, ma vede quello che è di gran lunga il miglior terzino della rosa, una spanna sopra i compagni di reparto, messo di fatto in vendita non si capisce bene perchè, forse un diverbio mesi fa con il tecnico o chissà cos’altro. Mancini, Santon, parlatevi, chiaritevi, non vorremo vedere Jesus terzino sinistro tutto l’anno?

Tags: , , , ,