Calciomercato

Chiesa, Benkovic e Barella, Sabatini cerca tra i ’97

Chiesa in azione.

Tornano di moda i giovani e italiani nelle strategie di mercato dell’Inter. Almeno così si dice, ma lo si diceva anche un anno fa, poi le cose andarono diversamente. Vedremo se questa volta si farà qualche operazione in tal senso. Il numero chiave è il 97. E’ questo anno di nascita che è finito nel monitor di Sabatini e Ausilio. Parliamo dunque di calciatori che erano neonati quando il Fenomeno Ronaldo faceva impazzire i tifosi nerazzurri. Il primo nome lo rilancia la Gazzetta dello sport, è quello ormai noto di Federico Chiesa, il più forte under 21 italiano che proprio nel momento che sta per rinnovare con la Fiorentina potrebbe andare sul mercato, se non verrà fissata nessuna clausola rescissoria. La rosea parla di un club nerazzurro pronto a sganciare 50 milioni. Meno cari, ma in realtà non meno difficili da portare a casa – causa concorrenza – sono altri due nomi. C’è quello di Benkovic, altissimo difensore centrale, nato e cresciuto a Zagabria, ovviamente sponda Dinamo (quella dei Kovacic, Brozovic e altri), classe ’97 anche lui, altissimo, ma non lento e bravo a impostare, insomma un po’ Skriniar anche lui, ma che ha già detto di sognare la Premier League, dove c’è il Manchester United che lo attende. Infine, sempre ’97, passiamo dai 194 centimetri di Benkovic ai 172 di Barella, la mezz’ala del Cagliari sul quale però c’è già la Juve. Saprà l’Inter insidiare la tradizionale egemonìa bianconera sul mercato italiano?

Fonti: Gazzetta dello sport, Alfredo Pedullà, Calciomercato.it