Brozovic-Inter, manca solo la firma!

brozovic kovacicBrozovic è praticamente un giocatore dell’Inter. Il centrocampista della Dinamo Zagabria (leggi qui le sue caratteristiche tecniche), da tempo seguito dall’Inter, sarà a Milano nelle prossime ore. Gianluca Di Marzio entra nei dettagli dell’operazione: sarà un prestito oneroso di 3 milioni con obbligo di riscatto nel 2016 a 5 milioni, per un totale di 8 milioni. Il contratto sarà fino al 2019. Il giocatore sarebbe potuto arrivare già l’estate scorsa per 5 milioni, ma pare Mazzarri si oppose al suo acquisto (vedi qui.)

,

10 thoughts on “Brozovic-Inter, manca solo la firma!

  1. Bel colpo di ausilio-mancini e comunque il primo giornalista a dare la notiZia,Alfredo pedulla’,ha svelato due retroscena: brozovic si è smarcato dal Milan che lo seguiva da tempo(praticamente l’abbiamo soffiato) e non ha considerato un ultimo tentativo di bigon!!! Da qui il blitz di ausilio!

  2. una domanda a molti di voi che mi sembrano più competenti del sottoscritto.. Brozovic mi sembra di capire che sia più un incontrista che un regista. un regista.
    Se così fosse a questo punto in mancanza dell’ acquisto in quel ruolo l’ unica soluzione è continuare con Guarin o arretrare Kovacic o Hernanes.. Giusto ??
    E Susic invece che dicono di aver acquistato per giugno ? Non è anche lui più un incontrista ? scusate ma o c’ è qualche cessione clamorosa dietro l’ angolo o qualcosa non torna..

  3. Io non sono in grado di valutarne la consistenza: spero abbiano visto bene. Dai frammenti video ho notato che segna goal sia col destro che col sinistro…
    Mi chiedo se l’hanno preso in quanto è più difficile arrivare a Susic.

  4. L’ho visto giocare pochissime volte però secondo me è uno tosto e dicono assomigli a marchisio! Forse la dico grossa: ma un regista ci serve così tanto se abbiamo kovacic o hernanes che lo potrebbero fare e ricordando la prima Inter di Mancio che un regista non lo aveva! Magari mi sbaglio però con kova che si abbassa per ricevere palla(come nei primi 20 minuti con la Samp )e con i 4 la davanti…anche non giocando benissimo,ma qualcosa succede! In più avendo giocatori come guaro e brozovic abbiamo l’arma inserimenti! Da come si capisce io 10 milioni per suarez o Lucas,ossia due di 28 anni che non puoi rivendere,non li avrei mai spesi!

  5. Dalla conferenza di oggi traspare che Mancini non è per niente convinto di un Kovacic sulla linea mediana. In effetti lui vuole centrocampisti completi, moderni,potenti, che sappiano fare tutto, alla Cambiasso, Stankovic, Tourè. Quindi non un Medel che fa solo la fase difensiva, ma nemmeno un Kovacic tuttopassaggi e poca interdizione. Brozovic invece è il prototipo di centrocampista eclettico, che magari ancora non eccelle in nulla di particolare (ma crescerà), ma sa fare tutto.

    1. Lo schema adottato al momento da Mancini – non si sa quanto per forzare la mano alla società sul piano del mercato e quanto per essere mantenuto anche in futuro – è fatto per giocare in modo dominante. Più che altro, è adatto alle super squadre di adesso dotate di un parco giocatori sbilanciato verso l’attacco. I due mediani DEVONO assolutamente essere in grado di fare tutto. Nel 4-2-3-1 non serve il “regista”, né un’eccessiva personalità da parte dei due mediani davanti la difesa, ma una coppia di giocatori dinamici con doti di interdizione e veloci a scaricare il pallone.

  6. Sono d’accordo con Francesco nell’ultimo commento! Anche perché ogni volta i giornali parlano della figura del regista! E’ perfetto se si gioca come il Bayern o il barca che tengono sempre la palla,perché di norma il regista ha piedi buoni risultando o lento o poco difensivo…morale ricordate Pirlo quando perdeva i palloni davanti alla difesa?cosa dicevano i milanisti? Poi ovvio con pogba vidal e marchisio che corrono per lui,riesce a emergere! Ma
    cosa sarebbe stato Pirlo senza Gattuso?e così riusciamo a lasciare più tranquilli i 4 la davanti,che per me ci faranno vincere più del previsto,soprattutto vedendo gli scambi shaqiri-kova ho riniziato a esser ottimista

Lascia un commento