Bergomi e Ferri verso il ritorno all’Inter

bergomi ferri solo interChe significato dare all’iniziativa di ieri che ha visto Bergomi e Ferri ospiti del negozio Solo Inter, insieme a Beccalossi, Ze Maria e Centofanti. Toldo spiega che “Siamo a disposizione della Società, un club incredibile, per renderci utili quando ce ne sia bisogno. Faremo iniziative soprattutto a carattere sociale e vogliamo agire perchè per tutti noi l’Inter è stata un’esperienza meravigliosa”. E’ quindi il primo passo per un ritorno in società di due bandiere dell’Inter come Bergomi e Ferri che erano stati esclusi dall’Inter morattiana e ai quali Thohir vuole dare un ruolo, che al momento sembra solo di rappresentanza. D’altronde Ferri, che da opinionista è sempre stato una voce libera capace anche di criticare l’Inter morattiana, nei mesi scorsi si era più volte offerto a Thohir. Ma è possibile per loro un ruolo tecnico, da dirigenti o consulenti? Non è da escludere, lo Zio già non lesina consigli a Mazzarri: “Riguardo la partita di Firenze, ho visto una buona Inter che ha giocato bene, ho visto bene Samuel, ha bisogno di essere protetto. Questo sistema di gioco con due punte e due mezzali offensive, propositive indicano un’Inter più coraggiosa. L’ho detto l’altra sera a Mazzarri su Sky dopo la gara: va bene, bisogna continuare così. Bisogna sfruttare questo momento senza porsi obiettivi, domenica dopo domenica”. Ma in realtà per Bergomi l’Inter un obbiettivo deve avercelo eccome: “Se l’Inter può credere ancora nel terzo posto? Ne ero convinto all’inizio perché la rosa dell’Inter è di qualità, adesso lo è ancora di più con l’arrivo di Hernanes. Per varie problematiche la squadra ha perso dei punti nel momento più importante del campionato. Undici punti sono tanti ma mi viene in mente quello che ha fatto il Milan l’anno scorso, rimontando la Fiorentina e arrivando in Champions. L’Inter può fare un filotto, poi chi le sta davanti deve ancora giocare una finale di Tim Cup. Fondamentalmente l’Inter deve pensare a sé stessa e continuare a giocare su questi livelli”. Parole in netta controtendenza rispetto all’allenatore, che a lungo si è ostinato a giocare ad una punta sola, più volte ha sottostimato la rosa a disposizione e come unico obbiettivo si è fissato solo fare meglio del nono posto dell’anno scorso.

3 thoughts on “Bergomi e Ferri verso il ritorno all’Inter

  1. Sarà che sono coetaneo dello “Zio” e di Riccardo Ferri, sarà che per me quell’ Inter ha rappresentato molto, ma spero vivamente che con Thorir, queste bandiere dell’ Inter tornino a sventolare…
    Inoltre sono abituati ai media, caratteristica molto importante al giorno di oggi..

  2. condivido pienamente, infine le ultime tre righe : Parole in netta controtendenza rispetto all’allenatore, che a lungo si è ostinato a giocare ad una punta sola, più volte ha sottostimato la rosa a disposizione e come unico obbiettivo si è fissato solo fare meglio del nono posto dell’anno scorso.
    FINALMENTE QUALCUNO CHE LA PENSA COME ME !!

Lascia un commento