Bellinazzo svela il progetto di Thohir

Marco Bellinazzo è il giornalista del Sole 24ore che per primo svelò la trattativa Moratti-Thohir. Ora torna a parlare di Inter e svela quale sarà il progetto di Thohir. Tornare in Champions entro due anni, attingere dalla cantera, quotare la società in una borsa asiatica e dotarsi di un nuovo amministratore delegato. Thohir allenatori sett giovanile

E’ già noto che Branca è destinato a lasciare l’Inter a fine stagione, ma l’obbiettivo di fare dell’Inter una squadra composta da giovani talenti allontana sempre di più anche Mazzarri dalla panchina, al di là delle frasi di rito e di circostanza. D’altra parte Thohir al termine della disastrosa prova di Roma con la Lazio si era già lasciato sfuggire un “la peggior Inter” e Mazzarri è apparso alquanto nervoso nelle ultime settimane, arrivando a usare toni offensivi verso i tifosi e verso la società per cui lavora, dichiarando tra le altre cose di essere arrivato all’Inter nel momento sbagliato (ma non si preoccupi, può sempre tornarsene a casa sua).Lazio vs Inter - Serie A Tim 2013/2014 Ecco comunque quello che scrive Marco Bellinazzo sul suo blog: “La priorità è oggi quella di risanare i conti rinforzando gradualmente la squadra attingendo soprattutto ai più promettenti giovani della Primavera spediti in prestito in altre squadre. L’obiettivo biennale è quello di tornare nella massima competizione europea, evitando in futuro le sanzioni della Uefa, e avendo i bilanci in ordine. Thohir intende, in effetti, valorizzare il brand Inter soprattutto sul mercato asiatico. Ma questo non vuol dire solo merchandising. Il vero scopo del magnate indonesiano è quello di quotare la società in una borsa del Far East (Singapore ovvero Honk Kong) perché è convinto di poter rientrare dell’investimento attingendo a risorse fresche. In quest’ottica si sta cercando un nuovo amministratore delegato che provenga dal mondo dei fondi di investimento e che possa portare il club a quotarsi al meglio”. Quello che non si capisce è questo lungo periodo di transizione. Se è comprensibile aspettare giugno per il cambio di allenatore, perchè aspettare giugno per cominciare a operare i primi cambiamenti in società?

,

3 thoughts on “Bellinazzo svela il progetto di Thohir

  1. mi stupisco di come quasi tutti gli addetti ai lavori cerchino di rincorrere punte da inserire nell’organico dell’Inter quando ben pochi si soffermano sulla necessità di introdurre almeno 2 elementi di spicco in difesa punto veramente deficitario di questa insignificante compagine. Sono 2 anni che Ranocchia gioca da titolare fisso regalandoci prestazioni da lega PRO, Samuel letteralmente al capolinea, Jesus va a corrente alternata e un rendimento come il suo non può essere accettato se si pensa di rientrare nel giro champions. Del resto se avete notato l’Inter è comunque una delle squadre che segna di più, ma è anche una di quelle che prende più goal e da sempre i migliori risultati si ottengono con le migliori difese e non con gli attacchi più prolifici come da sempre evidenziano pure le statistiche. Se si continua a prendere goal tutte le partite come può essere possibile fare punti? 4 reti a Napoli, 3 con il Parma, 2 con il Trapani, 3 con il Torino senza contare che ci hanno segnato squadre improbabili come Samp., Atalanta,Bologna, Lazio, Cagliari per citarne alcune. Quindi a tutti gli esperti l’invito è almeno quello di riflettere su quanto effettivamente necessita a questa “squadretta”

  2. Io sono d’accordissimo con la politica di Thoir..che da buon imprenditore sa che il tutto e subito non porta nessun frutto e che ci vogliono progetti e tempi per intraprenderli. Poi per quanti riguarda la squadra..aimè è stata tutta colpa di un certo Marco Branca il quale, e collaboratori, ha effettuato ogni singolo anno acquisti insensati senza progetti a lungo termine e diciamo che non è stato mai all’altezza di comprare dei giocatori decenti..se non fosse stato per Mouriño che fece personalmente la campagna acquisti..non avremmo vinto assolutamente niente. Thoir, da persona intelligente che è, l’ha capito e lo manderà a casa “finalmente” a fine stagione. E sinceramente credo che i mali dell’inter in una buona porzione finiscano con il suo licenziamento!
    Ormai questa stagione è andata..un futuro di gioco e successi è molto più importante che spendere soldi inutili ora per cercare di rabbattare un misero 4 posto.
    Grazie

  3. Buona Sera, ieri sera ho assistito ad un’altra prova a dire poco deludente contro il Chievo innanzitutto se fossi Thoir dimezzerei se non di piu’ gli stipendi ai giocatori allora si vedremmo in campo piu’ voglia di fare e correre e poi non lamentarsi degli arbitri, dobbiamo pensare a noi alla squadra che siamo…… L’INTER!!!!!!!!

Lascia un commento