Bellinazzo: “Fossi un tifoso dell’Inter m’incazzerei con Thohir perchè..”

thohir stuporeMarco Bellinazzo è abituato a ragionare sui freddi numeri, è un giornalista del Sole 24 ore ed è forse il massimo esperto di questioni calcistico-finanziarie, in particolar modo per quanto riguarda proprio l’Inter. Fu il primo nel 2013 a portare alla luce la trattativa Moratti-Thohir. Oggi, però, incalzato dall’astuto direttore di Telelombardia Ravezzani, durante una trasmissione su TopCalcio24 ha dismesso i panni del freddo economista e si è lasciato andare a questa dichiarazione: “Fossi un tifoso dell’Inter m’incazzerei con Thohir”. Cos’è successo? Thohir ha fatto un finanziamento all’Inter di 22 milioni, reclamando per sè un tasso d’interesse dell’8%, percentuale piuttosto alta se si pensa che Thohir ha ricevuto i finanziamenti dalle banche con dei tassi fissati al 5,5%.

12 thoughts on “Bellinazzo: “Fossi un tifoso dell’Inter m’incazzerei con Thohir perchè..”

  1. Thohir non è venuto a fare beneficenza ma a risanare un club in angosce.
    Bellinazzo ha calcato un po’ la mano proprio perché incalzato dal solito Ravezzani che è abituato a ciurlare nel manico pur di alzare polveroni inutili.
    Lo stesso Bellinazzo è quello che non pochi mesi fa ha elogiato le mosse finanziarie di Thohir.
    Per Thohir l’Inter è un affare e farà di tutto per farlo rendere al massimo. Non ha nessun interesse a fare fallire l’Inter. Sarebbe una mossa letale verso la sua immagine e su quello che ha investito. Ricordiamoci anche la cifra versata da questo signore. Se non arrivava lui, eravamo in guai seri. L’investimento fatto è gravoso e non mi sembra uno scandalo se il nuovo proprietario cerchi d’avere delle garanzie. Vogliamo metterci in testa che è stato Moratti a cercare nuovi investitori perché non riusciva più a ripianare l’enorme debito accumulato durante la sua gestione? Di quali altre garanzie abbiamo bisogno? A cosa servono queste continue illazioni? Se qualcuno conosce uno sceicco pronto a buttare soldi nel calcio, si faccia avanti.

      1. E quindi il senso di questo editoriale qual è? Semplice cronaca? O un altro appunto polemico atto ad aizzare la folla?
        Sinceramente tutto questo clamore sa d’autolesionismo puro.

          1. Attenzione a certe notizie messe in giro dalle solite comari che si prodigano a mettere in cattiva luce quello che succede intorno all’Inter. E’ un vecchio trucco che va avanti da anni e che è molto simile ai fatti che hanno portato calciopoli. Non è un caso che quel terrorista di Andrea Agnelli ha preso subito la palla al balzo per soffiare sul fuoco appena acceso dalle ultime vicende. Quelli di QSVS hanno da sempre come tema preferito, il caos dell’Inter come tema del giorno. Anche quando l’unico caos è quello che alberga nella loro testa.

          2. Non credo ai complotti. Bellinazzo è un giornalista serio e preparato e la notizia del tasso d’interesse per Thohir all’8% l’aveva già data ore prima sul suo blog. L’unica cosa che ha fatto Ravezzani è stata tirargli fuori quella frase (“fossi interista mi incazzerei”), in pratica aggiungendo un po’ di pepe alla sostanza. Certe trasmisssioni sono puro intrattenimento, la gente non è stupida e le guarda per farsi due risate. Piuttosto sono molto più pericolose certe trasmissioni in stile nordcoreano che raccontano che all’Inter è tutto perfetto e va tutto bene. Esiste la prostituzione intellettuale, ma esiste anche una prostituzione intellettuale alla rovescia, poi ci sono anche tanti giornalisti obbiettivi e seri. Non si può generalizzare.

  2. infatti io sono uno che sostiene che l’Inter dovrebbe smettere di fare mercato.. il mercato è la bufala del secolo… 1 giocatore su 100 che compori cambierà veramente qualcosa.. nelle restanti 99 operazioninuno valeva l’altro.. per tutti.. .. chi non l’ha ancora capito vive nel mondo delle favole in cui il calcio, ai massimi livelli, è pieno di pippe, quando nella realtà, a parte poche eccezioni, si equivalgono piu o meno tutti… la differenza poi la fa tutto il resto, idee, gioco , preparazione, conoscenza degli avversari, coesione, mentalià, dcetra..fame, eccetera eccetera…

    1. Io leggo cifre assurde riguardo addirittura difensori normalissimi che non valgono la metà di quelli del passato. Il mercato è impazzito. L’ingaggio di un pippone come Alvaro Pereira è stato un insulto alla logica. Quanto costerebbe, oggi, un fenomeno come Maradona?
      Ben venga il fair play finanziario ma deve valere per tutti, anche per lo sceicco del PSG amico di Platini.
      Io introdurrei il salary cap(tetto salariale) come avviene in USA. Meno sprechi, più competitività e più società sane.

  3. noi siamo quelli che pretendono di far bene senza idee, gioco, preparazione, conoscenza degli avversari, coesione, mentalità,aggiornameto continuo, , fame, coraggio, e tutte queste cose…. poi ovviamte non ci riusciamo, e raccontiamo la cazzata che abbiamo giocatori scarsi.. e pretendiamo che si faccia sempre il mercato, che non cambia niente,…… questo siamo..

Lascia un commento