Partita

Bayern-Inter 4-1, che batosta!

Icardi (1)Pesante batosta per l’Inter che a Charlotte perde 4-1 contro il Bayern Monaco. Inter a due facce, imbambolata e in balìa degli avversari nel primo tempo, più dignitosa, attenta e ordinata nella ripresa. In campo non si fa sentire solo il divario tecnico e le tante assenze tra i nerazzurri, la squadra di Mancini pecca anche di personalità, con un atteggiamento remissivo, errori individuali di posizionamento nelle marcature, staticità in fase di possesso palla, mentre il Bayern va a segno quattro volte su quattro tiri in 34 minuti con D’ambrosio, Ranocchia e Erkin frastornati, ma anche Handanovic e Ansaldi in difficoltà. I soli Miranda, Melo, Kondogbia e Palacio salvano la faccia. Inutile il passaggio anche al 5-3-2 per limitare i danni, i bavaresi toccano vette di 75% di possesso palla. Nella ripresa Mancini insiste con il 5-3-2, ma con i giocatori nei loro ruoli restituendo la fascia ad Ansaldi e mettendo Bessa in mezzo al campo. Nerazzurri che evitano di prendere altri gol, ma fino al 90′ non riescono mai a rendersi realmente pericolosi, pur con qualche azione in più in avanti, poi proprio allo scadere il gol della bandiera di Icardi. Domani ultimo allenamento negli States e a seguire il rientro in Italia, poi tre giorni di riposo, appuntamento venerdì 5 agosto a Oslo per Inter-Tottenham.

INTER-BAYERN 1-4
Marcatori: Green 7′, 30′ e 34′, Ribery 13′, Icardi 89′

INTER: 1 Handanovic (79′ Carrizo 30); 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 13 Ranocchia, 18 Caner (46′ Bessa 12); 55 Nagatomo, 5 Melo, 7 Kondogbia, 15 Ansaldi (71′ Miangue 95); 8 Palacio, 10 Jovetic (71′ Icardi 9).
A disposizione: 46 Berni, 92 Di Gregorio, 11 Biabiany, 21 Santon, 91 Zonta, 93 Bakayoko, 96 Della Giovanna, 99 Pinamonti.
Allenatore: Roberto Mancini

BAYERN MONACO: 22 Starke; 13 Rafinha, 8 Javi Martinez, 15 Feldhanh 27 Alaba; 6 Thiago, 23 Vidal, 40 Benko; 7 Ribery, 37 Green, 38 Pantovic.
A disposizione: 26 Ulreich, 14 Xabi Alonso, 16 Tillman, 18 Bernat, 21 Lahm, 24 Ozturk, 30 Dorsch, 34 Lappe, 39 Crnicki
Allenatore: Carlo Ancelotti

Ammoniti: Ribery 26′

Recupero: 2′ – 2′

Arbitro: Mark Kadlecik
Assistenti: Hurd e Muschick
IV uomo: Solorio