Partita

Banega e Icardi stendono la Lazio

223526765-7821d1d2-914a-4f9c-aa77-8d2565f5febeQuarta vittoria consecutiva per l’Inter, terza in campionato senza subire gol, Banega e la doppietta di Icardi stendono una buona Lazio, 3-o il risultato finale, ora la sosta con più serenità.

Nel primo tempo controllo territoriale all’Inter, ma occasioni per la Lazio, che riparte grazie alle percussioni di Anderson e al lavoro fuori area di Immobile. Handanovic attento sulle due conclusioni di Immobile, poi Anderson decide di usare come birilli tutto il quartetto difensivo nerazzurro, l’unico a non prestarsi il solo D’ambrosio che devia la conclusione del brasiliano. Per l’Inter solo due tiri centrali di Brozovic e Banega intorno alla mezz’ora, squadra che si distribuisce male in campo, azione intasata sulla trequarti contro una Lazio aggressiva nei duelli individuali, tanti i corpo a corpo e gara condizionata dall’arbitraggio fiscale, che fischia ogni minimo contatto e Inter che come al solito non sfrutta i tanti corner e punizioni dalla trequarti. Nel calcio moderno siamo rimasti l’unica squadra a non segnare quasi mai da fermo, ma nella ripresa le cose cambieranno. Inizio aggressivo della Lazio, risponde l’Inter con un uno-due da Ko di Banega, stupendo tiro dai 25 metri, e il solito Icardi, felino in area su cross di D’ambrosio. Il gol distende l’Inter e tramortisce la Lazio, i muscoli si sciolgono, mentre Inzaghi toglie Patric per Keita, con Lulic che si abbassa da terzino sinistro. Ma c’è il terzo gol dell’Inter, finalmente uno schema su punzione: Banega rasoterra per Icardi, lo stesso schema con cui la Lazio segnò a San Siro l’anno scorso. Inzaghi tenta il tutto per tutto inserendo Lombardi per Lulic per un 3-4-1-2 iper offensivo con Lombardi a destra, Anderson a sinistra, Milinkovic a ridosso di Keita e Immobile, Parolo e Biglia (poi Cataldi) a centrocampo, Basta, De Vrij e Wallace in difesa. Pioli toglie Ansaldi e l’applauditissmo Banega per Nagatomo e Palacio, clima sereno e allegro per l’ingresso in campo di Barbosa, accolto da ripetuti boati, il brasiliano prova qualche funambolismo che accende San Siro, ma la partita è già archiviata. Buon natale.

INTER-LAZIO 3-0
MARCATORI:
54′ Banega, 56′, 67′ Icardi

INTER: 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 24 Murillo, 25 Miranda, 15 Ansaldi (63′ 55 Nagatomo); 7 Kondogbia, 77 Brozovic (86′ 96 Barbosa); 87 Candreva, 19 Banega (74′ 8 Palacio), 44 Perisic; 9 Icardi. In panchina: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 21 Santon, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 94 Yao.
Allenatore: Stefano Pioli

LAZIO: 22 Marchetti; 8 Basta, 3 Da Vrij, 13 Wallace, 4 Patric (59′ 14 Keita); 16 Parolo, 20 Biglia (84′ 5 Cataldi), 21 Milinkovic-Savic; 10 F. Anderson, 17 Immobile, 19 Lulic (72′ 25 Lombardi). In panchina: 1 Strakosia; 55 Vargic, 2 Hoedt, 7 Kishna, 9 Djordjevic,15 Bastos, 18 L. Alberto, 26 Radu, 96 Murgia.
Allenatore: Simone Inzaghi

Arbitro: Mazzoleni. Assistenti: Crispo, Posado. IV uomo: Meli. Addizionali: Rocchi, Guida

Note
Spettatori: 
37.868
Ammoniti: Ansaldi (I), Anderson (L), Lulic (L)
Corner: 6-3
Recupero: 1°T 0′, 2°T 3′.