News

Bad news Coutinho

Appiano – In un clima invernale Stramaccioni ha organizzato il lavoro mattutino in due gruppi: seduta rigenerativa per i giocatori maggiormente utilizzati ieri sera; riscaldamento, lavoro tecnico e serie di partitelle per tutti gli altri. Out per influenza Stankovic.

(Inter.it)

Cou frattura – L’entrataccia di Ostoijc è costata a Coutinho una frattura d’impatto del margine anteriore della tibia. Questo l’esito degli esami. Cou dovrà stare fuori 20-30 giorni. Peccato, proprio in un momento positivo per il giovane fantasista brasiliano. Attraverso twitter Cou ci fa sapere qual’è il suo stato d’animo: “Ringrazio tutti per l’appoggio che mi state facendo arrivare in queste ore. Sto bene, e ho già iniziato il trattamento per rientrare. In breve tempo, sarò nuovamente in campo”.

Napoli deferito – Con riferimento alla partita Sampdoria-Napoli del campionato 2009-10 la Procura Federale ha deferito alla Disciplinare i giocatori Matteo Gianello e Silvio Giusti per illecito sportivo; Paolo Cannavaro e Gianluca Grava per omessa denuncia. Deferita anche la società per responsabilità oggettiva, sia per l’omessa denuncia, sia per l’illecito sportivo.

(Gazzetta.it)

 Castellazzi nessun profilo – L’ufficio stampa dell’Inter comunica cheLuca Castellazzi tiene a precisare di non possedere alcun profilo su social network (Facebook e Twitter).

Pertanto, non sono in alcun modo da considerarsi manifestazione del pensiero del giocatore nerazzurro presunte dichiarazioni sui social network in questione.”

(Inter.it)

Mbaye verso il rinnovo – il giovane terzino Classe ’94, a dire il vero utilizzato meno di quanto si stimasse ad inizio stagione (per lui solo qualche presenza in Europa League), secondo calciomercato.com sarebbe prossimo al rinnovo del contratto. Queste le parole del suo agente Accardi: “Il giocatore è contento all’Inter ed entro il primo dicembre depositeremo il nuovo contratto di una durata di tre o quattro anni”. Poi smentisce un’azione di disturbo di Milan e altre squadre: “Il Milan non mi ha mai chiamato per Mbaye, è normale che possa piacere visto che è un giocatore che andrà in scadenza il 30 giugno del 2013. Sicuramente piacerà al Milan come può piacere al Palermo, al Napoli o altre squadre ma con l’Inter non c’è mai stato alcun problema, questa è casa sua, dove deve andare?”.

 

Tags: ,