Babbo natale Udinese, Icardi e Jovetic senza pietà

udinese-inter 0-4L’Inter dilaga nel finale a Udine, dopo aver già chiuso il primo tempo in vantaggio di due gol sfruttando gli errori difensivi dell’Udinese. Quattro a zero il risultato finale. Ecco la cronaca: Per la gara di stasera contro l’Udinese Mancini sceglie la formazione più offensiva mai vista finora. Due terzini di spinta, un solo interditore a centrocampo, un centrocampista offensivo e quattro attaccanti. Il modulo dovrebbe essere 4-2-3-1, mentre i padroni di casa devono fare i conti con numerose assenze e si schierano con il solito 3-5-2. Ultima al Friuli per Totò Di Natale. Ecco le formazioni ufficiali:

UDINESE: 31 Karnezis; 2 Wague, 11 Domizzi, 89 Piris; 27 Widmer, 16 Iturra, 20 Lodi, 8 Fernandes, 21 Edenilson; 77 Thereau, 10 Di Natale.
A disposizione: 97 Meret, 13 Insua, 18 Perica, 19 Guilherme, 23 Marquinho, 26 Pasquale, 32 Camigliano, 33 Kone, 42 Coppolaro, 53 Adnan, 74 Aguirre, 95 Evangelista.
Allenatore: Stefano Colantuono

INTER: 1 Handanovic; 14 Montoya, 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles; 13 Guarin, 83 Melo; 22 Ljajic, 10 Jovetic, 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 6 Dodò, 7 Kondogbia, 8 Palacio, 11 Biabiany, 17 Medel, 27 Gnoukouri, 55 Nagatomo, 77 Brozovic, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

Arbitro: Massa
Assistenti: Dobosz, Pegorin
IV uomo: Paganessi
Assistenti addizionali: Tagliavento, Maresca

icardi gol all'udinese 2Ed è un’Inter che sostanzialmente gioca con il 4-2-4/4-4-2 visto contro il Genoa, anche se gli attaccanti si sacrificano tantissimo in fase difensiva con Jovetic a tamponare Lodi, mentre Perisic e Ljajic sono diligentissimi nell’aiutare i terzini, pure troppo, a volte abbasandosi molto e rinunciando al pressing alto. Fatica invece ad amalgamarsi la coppia centrale Guarin-Melo. L’Udinese è tutta sulle spalle di Thereau che fa la spola tra l’ala destra e l’ala sinistra provando a creare superiorità numerica sulle fasce, ma trova anche la forza di andare ripetutamente al tiro, Handanovic c’è sempre. La partita comunque è cominciata con una grande parata di Karnezis su Jovetic, dopo una gran palla in profondità di Ljajic e il cross basso di Perisic, praticamente un rigore in movimento per Jojo, che non lo sfrutta. Poi si vede Handanovic, ma sopratutto un Domizzi che veste i panni di Babbo Natale, prima perde palla sul retropassaggio di Fernandes facendosi rubare sul tempo da Icardi che batte karnezis con un diagonale. Ma tutto suo è il secondo errore, quando sbaglia totalmente il retropassaggio per il portiere permettendo a Jovetic di andare a raddoppiare. L’Inter, che nella prima mezz’ora non aveva mai segnato, si ritrova a gestire il doppio vantaggio già entro la mezz’ora, ma qualcosa concede all’Udinese con Handanovic in serata di grazia. (Continua sotto)

Anche il primo quarto d’ora della ripresa vede l’Inter soffrire in mezzo al campo, con un Handanovic protagonista tra i pali. Mancini corre ai ripari inserendo un terzo centrocampista – Brozovic – e rischierandosi con il 4-3-3/4-5-1. Le cose migliorano decisamente, anche se i nerazzurri non sembrano abituati a gestire il doppio vantaggio e a congelare la partita, il possesso palla sarà per l’udinese del 55%. Si chiude con l’Inter più compatta con il 5-4-1 (dentro Jesus) e Colantuono che tenta il tutto per tutto con il 4-3-1-2, è una buona Udinese, generosa, ma Icardi e Brozovic hanno in serbo due capolavori per il finale di partita che fissano il risultato sul 4-0, mentre Handanovic non si impietosisce negando anche il gol della bandiera ai suoi ex compagni.

UDINESE-INTER 0-4

Marcatori: Icardi (23′, 39′ st), Jovetic (31′), Brozovic (42′ st)

UDINESE: 31 Karnezis; 2 Wague, 11 Domizzi, 89 Piris; 27 Widmer, 16 Iturra (25′ st Perica 18), 20 Lodi, 8 Fernandes (11′ st Marquinho 23), 21 Edenilson; 77 Thereau, 10 Di Natale (34′ st Aguirre 74).
A disposizione: 97 Meret, 13 Insua, 19 Guilherme, 26 Pasquale, 32 Camigliano, 33 Kone, 42 Coppolaro, 53 Adnan, 95 Evangelista.
Allenatore: Stefano Colantuono

INTER: 1 Handanovic; 14 Montoya, 25 Miranda, 24 Murillo, 12 Telles; 13 Guarin, 83 Melo; 22 Ljajic (37′ st Jesus 5), 10 Jovetic (16′ st Brozovic 77), 44 Perisic; 9 Icardi (44′ st Manaj 97).
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 6 Dodò, 7 Kondogbia, 8 Palacio, 11 Biabiany, 17 Medel, 27 Gnoukouri, 55 Nagatomo, 77 Brozovic.
Allenatore: Roberto Mancini

Ammoniti: Perisic (8′), Telles (16′), Ljajic (21′), Fernandes (7′ st), Domizzi (20′ st)

Recupero: 0′ – 3′

Arbitro: Massa
Assistenti: Dobosz, Pegorin
IV uomo: Paganessi
Assistenti addizionali: Tagliavento, Maresca

 

 

, ,

Lascia un commento