Arroganza Mazzarri: “Moratti? Non ho tempo per rispondere, fischi? Non mi sfiorano”

mazzarri_con_morattiMazzarri affronta la conferenza alla vigilia di Inter-St Etienne con sguardo più truce del solito, affianco a lui c’è Vidic che al confronto sembra un agnellino. La conferenza verte ben presto sulle parole di ieri di Moratti (“Se non arrivano risultati, Mazzarri è nei guai”), la risposta di Mazzarri è sorprendente, ecco le sue testuali parole:

“Sono concentrato al St. Etienne, non ho tempo di pensare ad altro e a disperdere energie per rispondere a quello o quell’altro. Non ho niente da dire, sono impegnato a far rendere al meglio i giocatori che mi sono stati dati a disposizione”.

Possiamo sicuramente dire qualcosa su questa affermazione:

Moratti è ancora il socio di minoranza dell’Inter, perciò parte dello stipendio di Mazzarri viene ancora pagato da lui, non è propriamente “quello o quell’altro”.

Comunque la si pensi su Moratti, è stato per 18 anni presidente dell’Inter e forse qualcosa rappresenta, nessun tesserato dell’Inter si era mai rivolto con questi termini sprezzanti nei suoi confronti.

Dicono che Mazzarri sia in realtà un insicuro, in cerca di approvazione dietro la maschera del duro. Queste parole ce lo riconsegnano più come un arrogante, un macellaio arricchito che è venuto all’Inter a fare il padrone approfittando del vuoto di potere venutosi a creare in seno alla società.

Il suo tentativo di mostrarsi indifferente è davvero maldestro, si vede lontano un miglio che sta rosicando, anche in merito ai fischi, per i quali afferma:

“Io non ho bisogno da una partita per sapere che la squadra è con me, la squadra è con me sicuro. I fischi prima della partita se sono rivolti al sottoscritto io non li sento perchè sono dentro impegnato a pensare come battere gli avversari. I fischi se sono rivolti a me mi preoccupano solo che non tolgano le convinzioni ai miei giocatori, per il resto non mi sono nemmeno accorto, non mi sfiorano”.

La sua faccia tradisce il contrario, i fischi lo sfiorano eccome.

Possiamo fare una considerazione, il rapporto con i tifosi è ormai compromesso, anche se si dovesse raggiungere il terzo posto o la vittoria in Europa League la frattura non verrebbe sanata.

Nel finale di conferenza Mazzarri si fa sibillino e promette:

“Ci sarà tempo e modo per rispondere a tutti, dire quello che penso su tutto, ora devo pensare alla squadra, ho sempre fatto così e figurati se cambio ora con l’esperienza che ho”.

Un preludio ad un addio doloroso a giugno?

 

 

9 thoughts on “Arroganza Mazzarri: “Moratti? Non ho tempo per rispondere, fischi? Non mi sfiorano”

  1. L’ultima frase è veramente molto brutta… se hai le palle le cose le dici subito!! Facile prevedere che, non appena verrà cacciato dall’inter, sputerà nel piatto dove ha lautamente mangiato e dirà peste e corna della società inter e dei tifosi.
    Ma che male abbiamo fatto per meritarci un personaggio del genere??

  2. E’ proprio una persona ripetitiva, in tutti i sensi.. in campo, nelle dichiarazioni.. … anche l’ultima volta aveva detto poi raccontetò tutto.. e poi ha ripetuto .. ora di nuovo racconterò tutto… Comunque una volta disse di sapere l’inglese in conferenza, e oggi ha detto a Vidic “io coach, tu play”.. Ripetitivo e racconta balle..

    1. Fra, appena se ne andrà dall’inter, dirà (o farà dire da qualche amico giornalista) molto di peggio… fidati!!
      Comunque in questa fase storica dove mancano i punti di riferimento sarebbe importante avere un allenatore che non venga qui a fare “solo il suo lavoro”. Deve avere l’inter nel cuore ed entrare in empatia con i tifosi e con l’ambiente. L’ideale sarebbe Simeone l’anno prossimo (un autentico trascinatore), ma mi andrebbe bene anche Walter Zenga subito!!

  3. Si è lamentato mille volte che non ha top player, dirà he non gli hanno preso i top player.. talmente pirla è, l’hanno capito anche i sassi che l’Inter può più.. come non può più tutta quanta l’Italia..

  4. da tre anni poi che l’Inter non prende star.. impossibile che gli abbiamo promesso mari e monti,, tant’è che mazzarri, lo ricordo molto bene, nella prima conferenza si era presentato consaoevolissimo di quwsto fatto, aveva detto che era venuto per valorizzarevi giocatori che già c’erano! non ha niente più da dire mazzarri.. al limite mentirà..

  5. Scusate tutti ma cosa Vi aspettavate da un allenatore che a Napoli gli avevano messo a disposizione un’armata per arrivare 20 punti avanti alla juve ed è finito 20 dietro? Questo, dopo lo scempio che ha combinato in 15 mesi, non ha neanche il buon gusto di dimettersi, non ha mica capito che ci vogliono 20 come lui per fare uno stramaccioni!! Anzi, fa pure il superiore a Moratti che in parte gli paga lo stipendio!! E datti una regolata no?!

Lascia un commento