Partita

Ancora un tempo regalato, Quagliarella punisce l’Inter, non basta una buona ripresa

samp-inter-loghiL’Inter regala ancora il primo tempo, la Sampdoria ne approfitta con il gol di Quagliarella, buona ripresa, ma il risultato non cambia, vincono i blucerchiati 1-0. Traversa di Palacio.

Inizio guardingo, l’Inter attende nella propria metà campo, ritmi bassi, difficoltà per i difensori ad impostare e squadra che cerca di innescare Candreva ed Eder sulle fasce, Sampdoria che ci prova con gli inserimenti di Barreto e Fernandes tra Murillo e Santon, fase di studio che si prolunga oltre il dovuto, polveri bagnate per Muriel e onestamente tutte e due le squadre non sembrano in serata. I blucerchiati non sembrano irresistibili, ma i nerazzurri faticano a trovarsi, tanti i passaggi che finiscono in fallo laterale, poca qualità nei cross. Occhio ancora a Barreto che scheggia il palo al volo su calcio d’angolo, Inter pericolosa solo nel finale di tempo, Brozovic a testa bassa non serve Icardi ed Eder e scheggia la traversa, Eder vola via sulla fascia, ma il suo cross basso è intercettato; finalmente un cross buono per Icardi, è di Santon, colpo di testa a fil di palo. Poi però segna la Samp, centrocampisti che non difendono e costringono Murillo e poi Miranda ad uscire dalla posizione lasciando sguarnita l’area, Quagliarella non perdona. Si chiude il tempo sull’1-0. Altra partita nella ripresa, l’Inter trova corsa, intensità e qualità nei passaggi, si spinge sulle fasce, Brozovic, Ansaldi e Candreva ricamano bene, ma i cross trovano spesso la schiena dei difensori o vanno sul portiere. Dall’altra parte si punta più sulle folate di Eder, nella fase centrale del secondo tempo la Samp è schiacciata, finalmente Icardi riceve un buon pallone, ma colpisce male con la spalla. Nell’ultimo quarto d’ora si concede qualche contropiede, ma è un assedio, entrano Palacio e Perisic, il trenza colpisce una clamorosa traversa bassa, finisce 1-0.

SAMPDORIA-INTER 1-0 
MARCATORI44′ Quagliarella

SAMPDORIA: 1 Puggioni; 22 Sala, 26 Silvestre, 37 Skriniar, 19 Regini; 8 Barreto, 34 Torreira, 16 Linetty; 10 Fernandes; 27 Quagliarella (78′ 47 Budimir), 9 Muriel (88′ 11 Alvarez). In panchina: 12 Krapikas,  92 Tozzo, 3 Amuzie, 6 Eramo, 13 Pereira, 14 Schick, 15 Krajnc, 18 Praet, 21 Cigarini, 23 Djuricic.
Allenatore: Marco Giampaolo

INTER: 1 Handanovic; 15 Ansaldi, 25 Miranda, 24 Murillo, 21 Santon; 77 Brozovic, 6  Joao Mario, 19 Banega; 87 Candreva (76′ 44 Perisic), 9 Icardi, 23 Eder (76′ 8 Palacio). In panchina: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 44 Perisic, 55 Nagatomo, 95 Miangue
Allenatore: Frank de Boer

Arbitro: Mazzoleni. Assistenti: Marrazzo, Peretti. IV uomo: Paganessi. Addizionali: Guida, Mariani