Editoriali

Analisi della rosa dell’Inter – condannati al 3-6-1

icardi osvaldo torinoL’Inter ha una rosa di 24 giocatori: 3 portieri, 5 difensori centrali, 5 esterni, 5 mediani incontristi, 3 interni e 3 punte. Manca completamente la figura del trequartista, al quale dovrà adattarsi uno degli interni. Manca ovviamente almeno una punta, se non due. Si tratta di una rosa costruita per un solo modulo, il 3-5-1-1 o 3-5-2, con un centrocampo a due incontristi e un interno. Praticamente impossibile fare il 4-2-3-1 se non per qualche spezzone di partita, nemmeno il 4-4-2, ne’ un vero 3-4-3 in pianta stabile, forse si può aggiustare un 4-3-1-2, che comunque Mazzarri non farà mai. La rosa è stata sfoltita, con 13 operazioni in uscita rispetto alla rosa precedente e 9 operazioni in entrata, passando da 28 giocatori a 24, al quale andrebbe aggiunto il Primavera Donkor, ufficialmente inserito in rosa, ma per motivi di lista EL. L’età media è scesa a 26,5 anni, esattamente quanto aveva prefissato Thohir. handanovic urloMa questa rosa è più forte dell’anno scorso? Detto dell’incredibile buco in attacco, possiamo dire che complessivamente sono stati tagliati diversi rami secchi ed è stata data una rinfrescata alle fasce con gli innesti di Dodò e Mbaye, anche se poi Mazzarri farà giocare i soliti Jonathan e Nagatomo. A livello di rincalzi e gregari Medel, Obi e Krhin sono dei buoni innesti, meglio di Gargano, Mudingayi, Taider e Mariga, ma a centrocampo manca completamente la qualità. Kovacic non ha un sostituto ed è l’unico in rosa con determinate caratteristiche, M’vila è una scommessa, che speriamo di vincere. I veri due sostanziali rinforzi sono Vidic e Osvaldo. Il primo potrà trascinare tutta la difesa, il secondo può portare più di dieci gol. Questa rosa sembra quindi più forte, ma ha dei severi handicap: Detto che manca un attaccante e un vice-Kovacic, un altro fattore determinante è la dipendenza da Palacio: Essendo una rosa costruita per giocare difesa-contropiede, l’unico vero contropiedista è lui, il trenza. Altro fattore determinante sarà se Jesus, Kovacic e Icardi saranno messi nelle condizioni di crescere ed esplodere, e qui molto dipenderà dall’allenatore, inadatto a far crescere i giovani, oltre che non preparato a disputare tre competizioni e a giocare contro squadre che si chiudono in difesa in campionato. Bisogna però tenere conto anche del fattore avversarie, nessuna si è particolarmente rinforzata, la Roma ha perso Benatia, la Fiorentina è ancora senza Rossi (occhio al Milan di Inzaghi però), perciò l’obbiettivo Champions è assolutamente alla portata e doveroso.

Età: L’età media è di 26,5 anni.

L’età media per reparto:

Portieri 30,3

Difensori 28,8

Esterni 24,2

Centrocampisti 25,1

Attaccanti 27

L’altezza media è di 181,8 cm

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,