Storia

45 anni fa la lattina di Monchengladbach

mazzola lattinaL’amichevole di stasera contro il Borussia Monchengladbach ci riporta a 45 anni fa, quando l’Inter affrontò i tedeschi della Vestfalia negli ottavi di Coppa dei Campioni. I pronostici erano tutti favorevoli ai nerazzurri, ma nella bolgia dei trentamila dello stadio Bokelberg, con le tribune in legno, arrivò una scoppola clamorosa, 7-1! Nel primo tempo però Boninsegna fu colpito da una lattina di Coca-cola e dovette lasciare il campo. Ne seguì un parapiglia con Invernizzi in campo a calmare i suoi, Mazzola consegnò la lattina all’arbitro, ma i tedeschi dissero che l’aveva raccolta da bordo campo, nei giorni seguenti c’è chi arrivò a sostenere che il corpo del reato era stato lanciato in campo dai tifosi interisti, ma la polizia poi arrestò il responsabile, ovviamente un tifoso tedesco. In sede legale i giudici danno ragione all’Inter, grazie anche all’arringa eccezionale dell’avvocato Peppino Prisco, e sanciscono la ripetizione della partita in campo neutro a Berlino. Prima però si gioca il ritorno a Milano, con i nerazzurri che si impongono per 4-2. A Berlino invece finisce a reti bianche, un giovanissimo Bordon para tutto, e dire che la sera prima in ritiro lo avevano dato per disperso, ma lui era andato già a dormire dopo cena in camera sua.